Consulenza o Preventivo Gratuito

Il nuovo codice appalti non è retroattivo

del 27/05/2016
di: Redazione
Il nuovo codice appalti non è retroattivo

La disciplina relativa agli appalti contenuta nel nuovo codice sarà valida soltanto per i bandi pubblicati dal 20 aprile 2016 in poi e non, come si pensava in un primo momento, ai bandi trasmessi alla Gazzetta Ufficiale. È questa la novità più significativa contenuta in un comunicato dell’Anac che ha inoltre chiarito che il sistema Avcpass – che viene impiegato per la comprova online dei requisiti di partecipazione richiesti agli operatori economici – non è applicabile ai settori speciali.

 

Secondo l’Authority guidata da Raffaele Cantone, “le disposizioni previgenti” continueranno ad applicarsi agli affidamenti che sono stati aggiudicati prima del 20 aprile scorso, anche nel caso in cui la stazione appaltante abbia provveduto al “rinnovo del contratto o a modifiche derivanti da rinnovi già previsti nei bandi di gara, a consegne, lavori e servizi complementari, ripetizione di servizi analoghi, a proroghe tecniche, purché limitate al tempo strettamente necessario per l’aggiudicazione della nuova gara, a varianti per le quali non sia prevista l’indizione di una nuova gara”.

 

Infine, a rettifica dei comunicati del 10 novembre del 2015 e dell’8 gennaio 2016, l’Anac ha comunicato che i Cig (Codice identificativo di gara) potranno essere rilasciati a tutti i comuni per servizi e forniture di importo inferiore a 40.000 euro e per lavori che abbiano come soglia massima i 150.000 euro.

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Le liberalizzazioni non limitano gli enti ma li valorizza

del 24/01/2013

L'obbligo per le regioni e gli enti locali di adeguare i propri ordinamenti ai principi di liberaliz...

La coincidenza dei termini mette in affanno gli enti

del 23/04/2013

Gli enti locali in ambasce per la coincidenza dei termini per le richieste al Mef di deroga al Patto...

La p.a. pagherà i professionisti

del 05/06/2013

Al banchetto dei pagamenti della p.a. siederanno anche i professionisti. I crediti da loro vantati v...