Consulenza o Preventivo Gratuito

Patent box, è boom: oltre 2.000 richieste

del 28/01/2016
di: Redazione
Patent box, è boom: oltre 2.000 richieste

Un successo per certi versi inaspettato: è quello relativo al patent box, uno strumento di detassazione parziale di cui abbiamo parlato già altre volte. Chi aderisca a questa procedura può ottenere una riduzione dei redditi derivanti dallo sfruttamento economico di brevetti, marchi d’impresa, contenuti e software protetti da copyright, disegni e altre tipologie di beni non afferenti alla sfera delle produzioni.

 

Il governo ha messo a disposizione 84 milioni, ma ora c’è il rischio che questa cifra non basti. La Legge di Stabilità 2015 che introdusse questa norma, aveva preventivato 616 milioni di euro per il periodo 2015-2019, con una quota detassata, a regime, pari a 470 milioni annui. Per quanto riguarda il reddito Irpef/Ires e Irap, la riduzione ammonterà a 84 milioni per il 2015, a 112 milioni per il 2016 e a 140 milioni dal 2017, anno previsto per l’entrata a regime del procedimento.

 

Possono accedere al patent box tutti i soggetti titolari di reddito d’impresa. Dal 2017 la quota di esclusione dai redditi dei proventi derivanti dalle attività di brevetti e copyright sarà del 50%, mentre sarà del 30% per il 2015 e del 40% per il 2016. Il procedimento diventerà automatico a partire dal 2017, basterà cioè comunicare direttamente in dichiarazione l’opzione, mentre per il 2015 e il 2016 sarà necessario fare apposita comunicazione all’Agenzia delle Entrate. Sarà obbligatoria l’applicazione delle procedure di ruling per la determinazione del contributo economico.

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
La pace fiscale agevolata è costata 1.453 euro

del 24/01/2013

Sono 119 mila le liti tributarie di importo fino a 20 mila euro definite dai contribuenti in modo ag...

Occhi del fisco anche sui conti correnti delle colf

del 24/01/2013

L'occhio «indiscreto» dell'amministrazione arriva anche sulle provviste dei collaboratori domestici....

Facilitata l'erogazione di aiuti alle aziende agricole

del 24/01/2013

Esenzione dal greening dei pagamenti diretti delle aziende di dimensioni inferiori a dieci ettari e...