Consulenza o Preventivo Gratuito

I notai vorrebbero più attività

del 29/05/2015
di: la redazione
I notai vorrebbero più attività
Un dibattito promosso da Federnotai nella giornata di ieri, riferisce il quotidiano ItaliaOggi, si è ripromesso di approfondire alla presenza di giuristi, rappresentanti di consumatori, magistrati, imprenditori, professionisti, il tema della regolamentazione del libero mercato a tutela dei cittadini nei diversi ordinamento giuridici. Carmine Di Marco presidente del sindacato notarile ha detto che sarebbe accetto, a proposito del ddl attualmente in esame della commissione attività produttive della Camera, un ampliamento dell’offerta di servizio erogata dai nostri studi. Giuseppe Tesauro, presidente emerito della Corte Costituizionale, si è dichiarato contrario all’abolizione dell’atto pubblico da sostituire con la scrittura privata: ciò non costituirebbe un contenimento dei costi per le prestazioni fornite da altre categorie. Gaetano Sella, presidente di Confprofessioni, riporta ItaliaOggi, ha affermato: “dal 2011 sul mondo delle libere professioni sono calate riforme che assieme alla crisi ci hanno solo danneggiati”.
vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Danno da infiltrazioni d'acqua? diritto al risarcimento

del 30/01/2013

«Il conduttore ha diritto alla tutela risarcitoria nei confronti del terzo che con il proprio compor...

Il latte crudo va dichiarato sulla confezione

del 31/01/2013

Il latte crudo, così come la crema, prima di essere consumati vanno bolliti; la dicitura va riportat...

Colpa lieve, medico innocente se ha seguito l'iter

del 01/02/2013

La depenalizzazione dalla colpa lieve del medico scatta nei processi in corso in base al principio d...