Consulenza o Preventivo Gratuito

Pene più severe per i reati ambientali

del 25/05/2015
di: la redazione
Pene più severe per i reati ambientali
La legge approvata lo scorso 19 maggio dal Parlamento introduce nel codice penale diversi delitti contro l’ecosistema. Inquinamento ambientale (articoli 452-bis e 452-quinquies) e disastro ambientale, traffico o abbandono di materiale ad alta radioattività, impedimento di controlli pubblici, omessa bonifica di luoghi inquinati, saranno reati perseguiti più duramente. Il confine tra il delitto di inquinamento e quello di disastro ambientale, rileva il quotidiano ItaliaOggi, è dato dagli effetti della condotta abusiva laddove dovrà ritenersi integrato il secondo e più grave reato qualora l’alterazione sia irreversibile o eliminabile solo attraverso gravi interventi. Esiste anche una fattispecie di colpa del medesimo reato che prevede una anticipazione della punibilità alla condotta che cagioni il semplice pericolo di danno. Interessante è la previsione di una sorta di ravvedimento operoso, all’articolo 452 decies, che prevede una decurtazione delle sanzioni per chi si adoperi per evitare che l’attività delittuosa sia portata a conseguenze delittuose ulteriori; provveda alla alla bonifica prima del dibattimento; aiuti le Autorità a ricostruire i fatti, individuazione degli autori, sottrazione delle risorse per la commissione di delitti. Esiste anche un meccanismo deflattivo per le ipotesi contravvenzionali che non hanno prodotto danno a risorse urbanistiche paesaggistiche ambientali protette.
vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Antiriciclaggio in agguato sui mandatari politici

del 24/01/2013

Mandatari politici. Antiriciclaggio in agguato. Nessuna deroga per banche e poste alle prese con l'a...

Aggiotaggio del manager, capogruppo responsabile

del 30/01/2013

Scatta la condanna per responsabilità amministrativa dell'ente ai sensi della «231» a carico della s...

Evasore fiscale: soggetto socialmente pericoloso

del 31/01/2013

L'evasore fiscale incallito va considerato un soggetto «socialmente pericoloso». È questa la definiz...