Consulenza o Preventivo Gratuito

E-learnign: aggiornarsi da casa

del 28/09/2013
di: di Lucia Basile
E-learnign: aggiornarsi da casa
La Lapet continua a puntare tutto sulla formazione e aggiornamento professionale continuo anche e soprattutto mediante e-learning, un interessante servizio messo da anni a disposizione degli iscritti, completamente gratuito. Già pronto il calendario dei corsi e-learning 2014, le cui lezioni su: legge di stabilità, adempimenti Iva, redditometro, comunicazione beni ai soci, aspetti civilistici e fiscali delle risultanze contabili, modello 730, spesometro, determinazione reddito d'impresa e di lavoro autonomo, studi di settore, saranno disponibili on-line per tutto l'anno sul sito www.iltributarista.it

«Il nostro obiettivo è rendere sempre più immediata e completa la formazione anche a distanza. L'e-learning rappresenta, in tal senso, un servizio all'avanguardia, completamente gratuito, attraverso il quale i nostri tributaristi possono seguire comodamente, secondo le proprie esigenze personali oltre che professionali, tutte le ultime novità fiscali e finanziarie, materie queste sempre in continua evoluzione. Tale strumento, oggi recepito anche da altre categorie professionali, è per noi una formula ormai ben consolidata», ha spiegato il presidente nazionale Roberto Falcone. «Fin dagli anni 90 infatti i nostri associati potevano seguire le lezioni in videoconferenza, formula assolutamente innovativa per quei tempi. Con il passare del tempo poi, sempre attenti all'evoluzione tecnologica degli strumenti informatici, abbiamo raggiunto l'attuale soluzione dell'e-learning».

L'aggiornamento professionale, per poter garantire la qualità della prestazione, necessita di verifiche dell'apprendimento. A tal fine, la Lapet ha previsto, per ogni corso e-learning, un test valutativo a step e, solo dopo aver risposto correttamente a tutti i questionari, l'associato potrà completare la fruizione e ottenere così la certificazione finale. Grazie a questa formula è possibile verificare l'avvenuto aggiornamento e rilasciare così l'attestazione di qualità ai sensi degli artt. 7 e 8 della legge 4/2013. Occorre ricordare che l'associazione è stata la prima della categoria ad essere iscritta nell'elenco delle associazioni professionali, pubblicato dal Ministero dello sviluppo economico, abilitate a rilasciare attestazione di qualità, ossia può autorizzare i propri associati a utilizzare il riferimento dell'iscrizione all'associazione quale marchio o attestato di qualità e di qualificazione professionale dei propri servizi, ai sensi dell'art. 4, comma 1 della citata legge.

Inoltre, proprio alla luce della citata legge, l'Associazione ha altresì provveduto ad aggiornare il regolamento per la formazione, prevedendo che l'associato, nel corso di ciascun anno solare, dovrà maturare almeno 24 crediti formativi, corrispondenti a 24 ore di corso seguite e verificate, esclusivamente, attraverso il metodo e-learning. Dovrà altresì maturare ulteriori 10 crediti formativi, corrispondenti a 10 ore di corso, validi ai fini del rilascio delle attestazioni ad Enti terzi di certificazione, partecipando a qualunque evento di aggiornamento organizzato dalle sedi regionali o provinciali di appartenenza dell'associato, o comunque accreditato Lapet, di cui 2 ore di apprendimento, dovranno essere dedicate a corsi relativi alla deontologia professionale.

A completare l'offerta formativa Lapet, così come da regolamento, la Lapet promuove su tutto il territorio nazionale convegni e corsi gratuiti, i cui costi sono a carico del fondo regionale, previsto dallo Statuto nazionale, e/o provinciali dell'Associazione. Tali incontri rappresentano altresì un'opportunità per far conoscere la realtà associativa e la professione del tributarista anche all'esterno, divenendo tra l'altro uno strumento utile per indicare ai giovani una prospettiva concreta nel mondo del lavoro. «A fronte di tassi di disoccupazione crescenti, è possibile promuovere nuova occupazione incentivando la formazione dei giovani nei settori produttivi maggiormente richiesti dal mercato tra cui quello dei servizi professionali», ha chiosato Falcone. «Ed è per questo che abbiamo attivato corsi di formazione professionale provinciali rivolti proprio a questo target. Inoltre stiamo continuando ad avviare iniziative di promozione dell'associazione presso gli istituti tecnici e le università, oltre a indire premi e borse di studio».

Concorrono poi al miglioramento dell'aggiornamento professionale altri ulteriori servizi sempre gratuiti: il longevo organo di stampa Il Tributarista; la rubrica di consulenza online presente sul sito www.iltributarista.it; le newsletter quotidiane trasmesse via e-mail; la rassegna stampa quotidiana; l'innovativa banca dati, consultabile online anche da iPad. «In definitiva, quello a cui miriamo è il raggiungimento di uno standard sempre più elevato della competenza professionale dei nostri iscritti», ha ribadito il presidente. «Continueremo a lavorare affinchè qualità professionale e garanzia dell'utenza siano sempre assicurati».

vota