Consulenza o Preventivo Gratuito

Femminicidio, tempi serrati sul decreto

del 04/09/2013
di: di Simona D'Alessio
Femminicidio, tempi serrati sul decreto
Riflettori puntati sul testo del decreto contro il femminicidio, che camera e senato dovranno convertire entro il 16 ottobre. A palazzo Madama, intanto, in commissione affari costituzionali muove i primi passi il provvedimento sui precari della pubblica amministrazione (dl 101/2013), fresco di pubblicazione in Gazzetta ufficiale (il 31 agosto). E, nella stessa sede, prosegue l'esame delle proposte per riformare il sistema elettorale. Il parlamento, insomma, riapre i battenti, ritrovando sul tavolo una norma di grande impatto sociale: il dl 93/2013 sulla violenza di genere su cui, dichiara a ItaliaOggi Francesco Paolo Sisto (Pdl), uno dei due relatori (l'altro è Donatella Ferranti del Pd) «è difficile ipotizzare, adesso, la mole degli emendamenti che verranno depositati dai colleghi. Ma, sicuramente, l'iter sarà ragionevolmente celere e approfondito, a Montecitorio. Venerdì io e la collega del centrosinistra terremo la relazione sul provvedimento, mentre la prossima settimana, a iniziare da martedì, ospiteremo le audizioni di esperti, associazioni, giuristi e magistrati. Ci siamo impegnati», aggiunge, «a non perdere tempo, in modo da garantire un adeguato esame del testo da parte dei senatori». In II commissione alla camera da domani riprendono i lavori su alcune pdl, fra cui quella per modificare l'articolo 3 della legge 898/1970, in materia di presupposti per la domanda di scioglimento o di cessazione degli effetti civili del matrimonio e un'iniziativa di Nicola Molteni (Lega) per rivedere gli articoli 438 e 442 del codice di procedura penale in merito all'inapplicabilità del giudizio abbreviato ai delitti puniti con la pena dell'ergastolo.

A palazzo Madama due interventi di rilievo: nella commissione affari costituzionali al vaglio da ieri uno dei più recenti decreti governativi, quello sulla stabilizzazione dei precari nella pubblica amministrazione (101/2013), mentre la bilancio oggi è impegnata sui ddl economici 888 e 889 relativi al rendiconto 2012 e all'assestamento di bilancio 2013, per i quali il termine per la presentazione di proposte di modifica e ordini del giorno scadrà lunedì 9 settembre alle 12. E si attende, a breve, l'assegnazione alle commissioni del decreto 102/2013 sull'Imu.

© Riproduzione riservata

vota