Consulenza o Preventivo Gratuito

Lotta all'evasione fiscale, c'è l'accordo Usa-Svizzera

del 30/08/2013
di: Tancredi Cerne
Lotta all'evasione fiscale, c'è l'accordo Usa-Svizzera
Accordo raggiunto tra Stati Uniti e Svizzera in tema di evasione fiscale. La notizia, ancora ufficiosa, è stata anticipata dalla stampa americana citando fonti del Dipartimento della giustizia di Washington. L'intesa, che punta a mettere fine a un lungo contenzioso fiscale tra i due paesi, prevede che gli americani in possesso di conti correnti nelle banche elvetiche vedano i loro nomi uscire allo scoperto. Dal canto loro, le banche svizzere avranno la possibilità di patteggiare qualsiasi potenziale accusa sollevata dagli Stati Uniti fornendo informazioni sui loro clienti Usa, incluso il valore dei loro conti corrente, oltre ai nominativi dei professionisti e consulenti che hanno aiutato i propri clienti a evadere il fisco a stelle e strisce. I patteggiamenti potrebbero comunque includere sanzioni per le banche svizzere che hanno aiutato clienti americani a evitare il pagamento delle imposte. Secondo alcune stime, il totale delle multe in arrivo dagli Usa verso la Svizzera potrebbe arrivare a un miliardo di dollari. L'intesa sottoscritta tra Berna e Washington divide le banche elvetiche in quattro gruppi: le 14 banche oggetto di indagine penale; quelle a cui è concessa la possibilità di evitare il processo a seguito della confessione dei reati commessi; le banche senza irregolarità da rivelare, e quelle conformi alla legislazione anti-evasione fiscale americana. «Questo accordo consentirà a tutti gli istituti di credito svizzeri di risolvere le pendenze passate con gli Stati Uniti in modo rapido e definitivo, creando al contempo certezza giuridica», hanno dichiarato con soddisfazione dall'Associazione svizzera dei banchieri.

© Riproduzione riservata

vota