Consulenza o Preventivo Gratuito

Partite Iva, a picco società di persone

del 11/07/2013
di: Beatrice Migliorini
Partite Iva, a picco società di persone
Sullo sfondo di un andamento stabile delle partite Iva (46.402 quelle aperte a maggio 2013), spicca, invece il costante calo delle società di persone che, con un totale di 2.870 aperture, registrano una contrazione dell'8,6% rispetto ad aprile 2013 e del 24,1% rispetto a maggio 2012. Questi i risultati resi noti ieri dal dipartimento delle finanze tramite l'Osservatorio mensile delle partite Iva. Il dato di maggio risulta essere in calo dell'1,4% rispetto al mese precedente e del 3,7% rispetto a maggio 2012. È possibile poi notare come le partite Iva continuino a essere aperte in gran parte da persone fisiche: sul totale delle 46.402 partite Iva aperte, 34.777, cioè il 74%, è attribuibile a persone fisiche. Dato, quest'ultimo, in linea con quello di aprile 2013 (75% del totale). Il 50% delle aperture è inoltre attribuibile a giovani fino a 35 anni, mentre meno di un terzo a soggetti tra i 36 e i 50 anni.

Stabile anche l'andamento delle società di capitali che aprono in media il 17% (8.421 unità) del totale delle partite Iva mensili. In crescita, invece, la percentuale di aperture da parte di soggetti non residenti. Rispetto ad aprile queste sono cresciute del 23,4%, segnando complessivamente un incremento del 27,4% rispetto a maggio 2012. Costante, infine, l'andamento dei diversi settori economici. Primi tra tutti il settore assicurativo, che conferma un incremento del 94% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, e quello edile che conferma una contrazione nell'ordine del 12,9%. Nessuno scossone neanche per le attività professionali, che confermano il trend di aumento del 13% di aperture.

© Riproduzione riservata

vota