Consulenza o Preventivo Gratuito

Giurisprudenza casa: la responsabilità del debito

del 26/06/2013
di: La Redazione
Giurisprudenza casa: la responsabilità del debito
La Cassazione (sent. n. 2979/12, inedita) ha deciso che «in tema di condominio negli edifici, la responsabilità solidale dell'acquirente di una porzione di proprietà esclusiva per il pagamento dei contributi dovuti al condominio dal venditore è limitata al biennio precedente all'acquisto, trovando applicazione l'articolo 63, secondo comma, disp. att. cod. civ., e non già l'articolo 1104 cod. civ., atteso che, ai sensi dell'art. 1139 cod. civ., le norme sulla comunione in generale si estendono al condominio soltanto in mancanza di apposita disciplina».

In applicazione dell'enunciato principio, la Suprema corte ha cassato la sentenza di merito la quale, nell'interpretare la clausola di un contratto preliminare, che prevedeva l'obbligo della promittente venditrice di estinguere ogni debito nei confronti del condominio prima della stipula del definitivo, aveva ritenuto che l'impegno così assunto riguardasse i contributi dovuti dal venditore, già cessionario a sua volta dell'alloggio, non nei limiti dell'art. 63, disp. att. cod. civ., ma per intero, sostanzialmente affermando l'applicabilità dell'art. 1104 cod. civ..

a cura dell'Ufficio legale della Confedilizia

vota