Consulenza o Preventivo Gratuito

Dei contributi Inps risponderà il socio

del 04/06/2013
di: di Cinzia De Stefanis
Dei contributi Inps risponderà il socio
Il socio di una società in nome collettivo risponde del mancato pagamento dei contributi Inps non versati dalla società di cui faceva parte. Nelle società in nome collettivo vale il principio generale per cui tutti i soci rispondono solidalmente e illimitatamente per le obbligazioni sociali. Di conseguenza il socio, ai sensi dell'articolo 2291 del codice civile, risponde solidalmente nei confronti dell'Inps dei debiti nascenti dall'inottemperanza agli oneri contributivi della società conseguenti all'esercizio della sua attività. Questo è il principio contenuto nella sentenza della Corte di cassazione del 28 maggio 2013 n. 13240. La perdita della qualità di socio (recesso, esclusione, trasferimento di quote) è soggetta a iscrizione al registro delle imprese, a pena di inopponibilità ai terzi. Tale disciplina attiene agli obblighi relativi ai rapporti tra la società e i terzi, con specifico riferimento alla pubblicità degli atti modificativi del rapporto sociale o dell'atto costitutivo ai fini dell'opponibilità ai terzi. Pertanto riguarda lo svolgimento dell'attività societaria, in attuazione all'oggetto sociale. Diversamente la legge n. 467 del 1978 riguarda il rapporto previdenziale tra un determinato soggetto e l'Inps, prevedendo all'articolo 2, l'obbligo gravante sul datore di lavoro (legale rappresentante o titolare) di denuncia e di comunicazione all'istituto di ogni ipotesi di sospensione, variazione o cessazione dell'attività. Sebbene l'Inps sia certamente un soggetto terzo rispetto ai rapporti sociali, non per ciò può escludersi che una forma particolare di pubblicità possa essere contemplata da una norma speciale onde agevolarne anche la funzione del recupero contributivo facente capo agli enti di previdenza. Nel caso di specie, non è contestato che l'ex socio fosse tenuto all'obbligo di comunicazione ma il fatto che l'obbligazione tributaria grava sullo stesso quale socio illimitatamente responsabile.

© Riproduzione riservata

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Facilitata l'erogazione di aiuti alle aziende agricole

del 24/01/2013

Esenzione dal greening dei pagamenti diretti delle aziende di dimensioni inferiori a dieci ettari e...

Casse di previdenza: salvi i professionisti esodati

del 25/01/2013

Salvo il professionista esodato che risulti versare un minimo alla cassa di previdenza per conservar...

Polizze agricole assicurative a largo raggio

del 25/01/2013

Via libera al piano assicurativo agricolo 2013. Ad approvarlo, ieri, la Conferenza stato-regioni, ch...