Consulenza o Preventivo Gratuito

Necessità locatore, sfratti in diminuzione

del 01/06/2013
di: La Redazione
Necessità locatore, sfratti in diminuzione
Sfratti in calo nel 2012, ma crescono i provvedimenti per morosità e per necessità del locatore. La Confedilizia ha infatti reso noti, sulla base dei dati forniti dal ministero dell'interno, i numeri relativi agli sfratti concernenti il 2012. Gli sfratti eseguiti sono diminuiti del 3,3% rispetto al 2011, mentre le richieste di esecuzione sono diminuite del 2,4% rispetto al 2011. In diminuzione, nel 2012, anche il numero di provvedimenti esecutivi di sfratto per finita locazione: -5,61% nei capoluoghi e -25,84% negli altri comuni. In generale, i provvedimenti esecutivi di sfratto sono invece aumentati del 6,18% rispetto al 2011. Nell'ambito degli stessi, infatti, sono aumentati gli sfratti per morosità relativi ai capoluoghi (+18,82%) e quelli per necessità del locatore (+60,66% nei capoluoghi e +23,65% negli altri comuni).

Per il presidente della Confedilizia, Corrado Sforza Fogliani, i dati del ministero dell'interno «confermano una situazione preoccupante. Per le morosità in aumento degli inquilini (come, d'altra parte, dei condòmini) ma, in ispecie, per l'inedito aumento esponenziale e continuo degli sfratti per necessità del locatore. Un dato che documenta il disagio sociale della categoria e la mancanza di liquidità e di mezzi in genere per pagare tasse smodate, con conseguente necessità di liberare gli immobili per venderli».

vota