Consulenza o Preventivo Gratuito

Start up a esenzione automatica

del 18/05/2013
di: di Cinzia De Stefanis
Start up a esenzione automatica
Per consentire alle start up innovative di beneficiare della legittima esenzione in fase di presentazione del bilancio è stata predisposta da Infocamere una soluzione che inibisce al sistema camerale l'addebito automatico sul conto prepagato del diritto di segreteria. Le modalità operative sono descritte nella guida start up innovativa - deposito del bilancio redatta da Infocamere. Le procedure di invio della pratica di bilancio permettono di indicare l'esenzione dal bollo delle star up innovative ma non dal diritto di segreteria che è pari a 32,70 euro per le cooperative e a 62,70 euro per le altre società. Per consentire alle start up innovative di beneficiare della legittima esenzione è stata predisposta una soluzione che inibisce l'addebito ed è così strutturata:

- l'utente, generalmente un professionista incaricato, invia la pratica di bilancio dichiarando l'esenzione dall'imposta di bollo e indicando il diritto di segreteria normalmente dovuto, che è imposto dall'applicazione, anche se comunque non sarà poi addebitato;

- alla ricezione della pratica, la protocollazione automatica riconosce che l'impresa è iscritta al registro Imprese come start up innovativa e provvede a generare una ricevuta di protocollo con importi a zero nei diritti di segreteria;

- la ricevuta di protocollo viene inviata all'utente come di consueto via Pec ma, nel caso di start up innovativa, è accompagnata da un messaggio esplicativo che informa dell'applicazione dell'esenzione da ogni onere. Nessun addebito viene quindi operato sul conto dell'utente anche se, per procedere con la spedizione, è necessario che il suo conto prepagato abbia sufficiente capienza per coprire il diritto di segreteria normalmente previsto dal sistema. Ricordiamo che il 19 dicembre 2012 è entrata in vigore la legge n. 221/2012, di conversione del decreto legge del 18 ottobre 2012 n. 179, che disciplina il trattamento delle start up innovative. In particolare la norma prevede che le imprese start up innovative siano esenti dal pagamento dell'imposta di bollo e dei diritti di segreteria. Si ricorda che, per essere riconosciuta come tale, la start up innovativa deve essere stata iscritta dalla Cdc in sezione speciale start up.

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Facilitata l'erogazione di aiuti alle aziende agricole

del 24/01/2013

Esenzione dal greening dei pagamenti diretti delle aziende di dimensioni inferiori a dieci ettari e...

Polizze agricole assicurative a largo raggio

del 25/01/2013

Via libera al piano assicurativo agricolo 2013. Ad approvarlo, ieri, la Conferenza stato-regioni, ch...

Imprese verdi, ecco pronti fondi per 460 milioni

del 26/01/2013

Diventa operativo un nuovo canale di finanziamento a tasso agevolato a sostegno delle imprese che op...