Consulenza o Preventivo Gratuito

Fallimenti società Compensi fermi per gli amministratori

del 20/04/2013
di: La Redazione
Fallimenti società Compensi fermi per gli amministratori
I compensi per l'attività di amministratore deliberati prima della procedura fallimentare violano le legittime attese degli altri creditori. La partecipazione a una delibera in proprio favore, diretta a soddisfare il credito vantato verso l'impresa da lei amministrata, viola però le legittime aspettative degli altri creditori. Questa delibera, quindi, pur caratterizzata da legittimità formale, sul piano del rapporto civilistico tra impresa e amministratori, presenta una rilevanza penale, a fronte della doverosa tutela della par condicio creditorum, la quale impone all'amministratore, nella presente fattispecie, il percorso dell'insinuarsi nel passivo, riservando agli organi fallimentari la valutazione sulla sussistenza del credito e sul quantum della sua soddisfazione. Questo è quanto affermano i giudici di cassazione con la sentenza del 25 marzo 2013 n. 14029. Gli ermellini nella sentenza in commento azzerano la pronunzia di assoluzione emessa, in sede di giudizio abbreviato, nei confronti di una donna che, nella doppia veste di socia e di amministratrice, è stata accusata sia di «bancarotta preferenziale» che di «bancarotta per distrazione». Punto centrale dell'esame dei giudici di Cassazione è quello relativo alla contestata delibera sociale con cui era stato deciso il «pagamento» dei «compensi per l'attività di amministratore», riferiti, peraltro, a un esercizio sociale «concluso con una perdita tale da azzerare il capitale sociale». I giudici sostengono che quanto al reato di bancarotta preferenziale, risulta che, in stato di insolvenza della società, la socia ha partecipato ad una delibera assembleare concerne la spettanza dei suoi compensi di amministratrice. Questa delibera, quindi, pur caratterizzata da legittimità formale, sul piano del rapporto civilistico tra impresa e amministratori, presenta una rilevanza penale, a fronte della doverosa tutela della par condicio credito rum.
vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Facilitata l'erogazione di aiuti alle aziende agricole

del 24/01/2013

Esenzione dal greening dei pagamenti diretti delle aziende di dimensioni inferiori a dieci ettari e...

Polizze agricole assicurative a largo raggio

del 25/01/2013

Via libera al piano assicurativo agricolo 2013. Ad approvarlo, ieri, la Conferenza stato-regioni, ch...

Imprese verdi, ecco pronti fondi per 460 milioni

del 26/01/2013

Diventa operativo un nuovo canale di finanziamento a tasso agevolato a sostegno delle imprese che op...