Consulenza o Preventivo Gratuito

La responsabilità penale del professionista

del 02/04/2013
di: La Redazione
La responsabilità penale del professionista
La Scuola di alta formazione per consulenti del lavoro presenta un seminario molto particolare e attuale. Sotto la lente degli esperti della Fondazione Studi ci sarà la responsabilità penale del professionista e del datore di lavoro nella gestione dell'azienda. Ma anche altri corsi saranno svolti nel mese di maggio.

22/5 – La responsabilità penale nella gestione dei rapporti di lavoro, contabili e fiscali

  • L'estorsione del datore di lavoro in danno del lavoratore dipendente.

    - Individuazione delle condotte che integrano il reato di estorsione nel rapporto di lavoro subordinato.

    - L'elemento soggettivo.

    - Forma e modalità della minaccia. La minaccia cosiddetta «ambientale».

    - La realizzazione di un ingiusto profitto e il pregiudizio per il dipendente.

    - Conseguenze della condotta estorsiva sulla validità del contratto di lavoro.

  • La responsabilità penale del professionista a titolo di concorso nelle condotte illecite poste in essere dall'imprenditore o dall'amministratore di una società che versi in uno stato di dissesto.

    - Il contributo morale o materiale del professionista alla produzione dell'evento.

    - La prestazione professionale. La rilevanza del «supporto tecnico» del professionista.

    - La prova della collusione tra il professionista e l'imprenditore o l'amministratore di una società.

    - Sussistenza o meno del dovere di astenersi dal compiere la prestazione professionale.

    - I casi di concorso nel reato dell'imprenditore nello svolgimento dell'attività professionale. Il concorso del professionista nel falso in bilancio.

  • Il reato di omesso versamento dei contributi previdenziali.

    - Individuazione del soggetto responsabile dell'omesso versamento in ipotesi di società di persone e in quella di società di capitali. La posizione del «prestanome».

    - L'elemento psicologico del reato.

    - La condotta. La prova. Rapporto con il reato di appropriazione indebita. Irrilevanza della esiguità della somma non corrisposta. Ipotesi in cui la retribuzione non sia stata corrisposta.

    - Individuazione del momento consumativo del reato. Effetti.

    - La fase delle indagini. Le garanzie difensive nell'indagine amministrativa.

    - Il termine di tre mesi dalla contestazione per il pagamento dei contributi. Effetti dell'omessa contestazione o della notifica dell'accertamento della violazione. Effetti del pagamento nel termine di tre mesi.

    - La falsa dichiarazione relativa ai versamenti effettuati. Il reato di truffa aggravata.

  • La responsabilità penale nel caso di impiego di lavoratori stranieri privi del permesso di soggiorno.

    - La procedura per l'assunzione di un cittadino extracomunitario residente all'estero.

    - La procedura per l'assunzione di un lavoratore straniero già soggiornante in Italia.

    - Il reato di riduzione o mantenimento in schiavitù o in servitù nell'ipotesi in cui lo sfruttamento ha a oggetto prestazioni lavorative (art. 600 del codice penale).

    - Il cosiddetto «reato di caporalato» e le pene accessorie

  • Gli obblighi dei professionisti in materia di antiriciclaggio.

    - Le fonti normative.

    - La nozione di riciclaggio.

    - L'applicazione della normativa all'attività dei professionisti. I concetti di «prestazione professionale» e di «operazione».

    - Gli obblighi per i professionisti.

    Gli altri seminari

    21/5 – Tecniche di riscossione e diritto di difesa. Il contenzioso con Equitalia.

    La riscossione dei tributi.

    La cartella di pagamento.

    La riscossione coattiva.

    Riscossione e crediti previdenziali.

    27/5 – Contenzioso tributario: procedimento e forme. Analisi.

    28/5 – Strumenti deflativi del contenzioso tributario. Dall'accertamento con adesione alla mediazione tributaria.

    I seminari sono a numero chiuso ed è necessario prenotare la partecipazione. Su www.consulentidellavoro.it - oltre la scheda di adesione - anche ulteriori info su partecipazione, costi e materiale didattico.

    I seminari, validi ai fini della formazione continua obbligatoria (1 credito / ora), saranno realizzati con un numero di partecipanti tra i 15 e i 40.

    I seminari si terranno dalle ore 09,30 alle ore 17,00 presso la sede della Scuola di Alta Formazione della Fondazione Studi, sita a Roma in via Cristoforo Colombo 456 – scala B, 10° piano.

  • vota  
    SULLO STESSO ARGOMENTO
    Da febbraio anche i senz'albo trovano una casa

    del 24/01/2013

    Riforma dei senz'albo in dirittura d'arrivo in Gazzetta Ufficiale. La legge approvata il 19 dicembre...

    In agenda politica scompaiono i professionisti

    del 24/01/2013

    In Italia c'è un settore economico che, nonostante la crisi e la burocrazia, continua a dare segnali...

    Richieste di scioglimento: ordini professionali litigiosi

    del 25/01/2013

    Ordini professionali sempre più litigiosi. Nel 2012 le polemiche sulle elezioni non hanno riguardato...