Consulenza o Preventivo Gratuito

Aggiornate le tariffe per sanità marittima e aerea

del 15/02/2013
di: Valerio Stroppa
Aggiornate le tariffe per sanità marittima e aerea
Aggiornate le tariffe spettanti al ministero della salute per le prestazioni rese dagli uffici di sanità marittima aerea e di frontiera (Usmaf). Si tratta di servizi e attestazioni rilasciate su richiesta degli interessati in base a cadenze definite da norme di legge. Tra queste, per esempio, la vidimazione del registro stupefacenti di bordo nei casi previsti (che costerà 16,2 euro) o la vigilanza sulla derattizzazione e disinsettizzazione di imbarcazioni, navi fino a 250 tonnellate e aerei da diporto (53,9 euro) oppure navi di stazza superiore e aerei non da diporto (107,9 euro). A prevederlo è il dm 19 dicembre 2012 del ministero della salute, pubblicato sulla G.U. 38 di ieri. L'ultimo aggiornamento degli importi spettanti al dicastero per le prestazioni rese dall'Usmaf risaliva al 23 aprile 2003. L'adeguamento dei valori tiene conto del costo reale dei servizi erogati e del valore economico delle operazioni di riferimento. Le nuove tariffe entreranno in vigore dal 1° marzo 2013 e contestualmente saranno abrogati i dm Salute 6 giugno 2007 e 4 settembre 2007. Per gli accertamenti preliminari al rilascio di certificati per l'idoneità di cassette medicinali o delle farmacie di bordo si pagheranno rispettivamente 36 e 107,9 euro. Fissato a 36 euro anche il costo dei controlli volti al rilascio del via libera alla potabilità delle casse d'acqua. Tra le prestazioni modificate dal decreto pubblicato ieri c'è anche il rilascio di varie tipologie di nullaosta: dall'import-export di merci diversi dai generi alimentari umani o animali all'introduzione o estradizione di salme, organi e parti di cadavere. Infine, spazio a visite mediche di vario e genere e vaccinazioni (quarantenarie e non): in tali ipotesi la nuova tariffa viene determinata sulla base del costo orario medio delle prestazioni professionali rese dal personale dirigente medico-sanitario e dal personale amministrativo coinvolto, calcolato sulla base della retribuzione annua lorda di ciascun dipendente diviso il numero di ore lavorative annue. Prevista nel dm anche l'attività di vigilanza sanitaria sull'importazione ed esportazione di sangue umano, dopo che il dm 12 aprile 2012 ha attribuito agli Usmaf funzioni di controllo.

vota