Consulenza o Preventivo Gratuito

Sulla nuova Isee è fumata nera dalla Lombardia

del 25/01/2013
di: La Redazione
Sulla nuova Isee è fumata nera dalla Lombardia
Sull'Isee fumata nera della conferenza unificata sul decreto attuativa della riforma dell'indicatore della situazione economica equivalente (Isee). La Lombardia ha manifestato il suo dissenso sul testo che ha già superato il vaglio del Consiglio di stato (si veda ItaliaOggi del 12/1/2013) e del garante privacy, presentando tre emendamenti che saranno esaminati nella prossima riunione del 7 febbraio.

Una delle principali novità dell'edizione Isee 2013 è l'introduzione di franchigie. Per quanto riguarda la situazione reddituale, nel decreto è previsto che accanto ai singoli redditi di ciascun componente del nucleo familiare si sottraggano degli importi per ciascun individuo, mentre delle spese e franchigie che possono essere sottratte invece per l'intero nucleo familiare. Le voci che concorrono alla formazione dell'Isee riguardano, tra gli altri, i redditi soggetti a ritenuta a titolo d'imposta, ogni altra componente reddituale esente da imposta, redditi da lavoro dipendente prestato all'estero e tassati all'estero, assegni per il mantenimento dei figli, trattamenti assistenziali, previdenziali e indennitari, redditi fondiari relativi ai beni non locali soggetti all'Imu.

Un'altra importante novità riguarda il calcolo del reddito delle attività finanziarie. Al patrimonio familiare si applicherà il tasso di interesse legale vigente al 1° gennaio maggiorato di un punto percentuale in sostituzione del tasso di rendimento medio annuo dei titoli decennali del tesoro.

Sul nuovo Riccometro, poi, peserà il mattone. Fabbricati e terreni, infatti, verranno valorizzati ai fini Imu e non più ai fini Ici come avviene oggi (perciò la casa che oggi vale 105 domani varrà 165, come il terreno che oggi vale 95 domani varrà 155). Per la prima casa, inoltre, scompare l'abbattimento di 51 mila euro (le vecchie 100 milioni di lire), in cambio dello sconto standard di un terzo del valore. Il rincaro (passaggio da Ici a Imu), inoltre, verrà in parte attenuato dalla introduzione di una nuova franchigia d'importo variabile da 5 mila a 7 mila euro. Benefici maggiori fruiranno le famiglie con disabili e non autosufficienti.

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
La pace fiscale agevolata è costata 1.453 euro

del 24/01/2013

Sono 119 mila le liti tributarie di importo fino a 20 mila euro definite dai contribuenti in modo ag...

Occhi del fisco anche sui conti correnti delle colf

del 24/01/2013

L'occhio «indiscreto» dell'amministrazione arriva anche sulle provviste dei collaboratori domestici....

EBay sul banco degli imputati per evasione fiscale

del 25/01/2013

EBay sul banco degli imputati per evasione fiscale. Un nuovo tassello si aggiunge alla vicenda tribu...