Consulenza o Preventivo Gratuito

Start up innovative, così arrivano le agevolazioni

del 04/01/2013
di: La Redazione
Start up innovative, così arrivano le agevolazioni
Una guida per le start up innovative, su come iscriversi nella sezione speciale del registro imprese. L'adempimento è fondamentale, in quanto l'articolo 25, commi 8 e 9, della legge 221/2012 (di conversione al dl 18 ottobre 2012 n. 179 c.d. decreto sviluppo bis) pone l'iscrizione nella sezione speciale del registro imprese come condizione per ottenere le agevolazioni previste per tali nuove tipologie societarie. Le agevolazioni consistono: in una totale esenzione dal pagamento dei diritti di segreteria, dall'imposta di bollo nonché dal pagamento del diritto annuale (tale esenzione opera dal momento dell'iscrizione nel RI e dura non oltre il quarto anno di iscrizione); in rilevanti deroghe al diritto societario (in caso di copertura delle perdite che superano il terzo del capitale, viene prevista la possibilità di rinviare la decisione di procedere alla riduzione del capitale e al contemporaneo aumento del medesimo ad una cifra non inferiore al minimo legale, alla chiusura dell'esercizio successivo); in un regime fiscale e contributivo di favore per i piani di incentivazione basati sull'assegnazione di azioni, quote o titoli similari ad amministratori, dipendenti e collaboratori; in una specifica disciplina dei rapporti di lavoro. Al fine di supportare in questo nuovo adempimento riguardante sia le star up già costituite sia quelle di nuova costituzione, è stata redatta una prima «guida sintetica» alla fine di dicembre 2012, dalle camere di commercio con il coordinamento del ministero dello sviluppo economico. La guida come si legge nella pagina iniziale è ad «uso interno», delle camere di commercio ma dobbiamo evidenziare che il contenuto della stessa è di notevole importanza per il mondo professionale che ogni giorno nella pratica societaria si rivolge al registro imprese. È interessante la disciplina transitoria contenuta nella guida per l'iscrizione della star up innovative nell'apposita sezione «speciale» del registro delle imprese, non essendo ancora stato emanato il decreto ministeriale di approvazione del modello digitale di domanda da presentare per l'iscrizione nell'apposita sezione «speciale». Dunque allo stato attuale viene stabilito quanto segue: per le start-up già costituite (da almeno 4 anni e già iscritte nella sezione ordinaria) l'iscrizione nella sezione speciale delle registro imprese (con comunicazione unica) va effettuata entro il 16 febbraio 2013 con il deposito dell'autocertificazione (allegata alla «guida») attestante il possesso dei requisiti richiesti dalla legge. E presentando il modello informatico «S5». Per le start up di nuova costituzione l'iscrizione nella sezione speciale delle registro imprese avviene con comunicazione unica con allegata autocertificazione. In questo caso i modelli informatici da utilizzare sono: mod. S1 e mod. S (per iscrizione nella sezione ordinaria R.I) e mod. S5 per l'iscrizione nella sezione speciale del registro imprese.
vota