Consulenza o Preventivo Gratuito

Società del registro revisori un nuovo ruolo al Cndcec

del 21/12/2012
di: Cristina Bartelli
Società del registro revisori un nuovo ruolo al Cndcec
Società del registro, nuovo oggetto sociale in arrivo. Si va verso una modifica dell'oggetto sociale della società del registro dei dottori commercialisti. E il cambiamento non è di poco conto; in questo modo, infatti, la società continuerà a lavorare con nuove funzioni e compiti in seno al consiglio nazionale dei dottori commercialisti, con la possibilità di salvaguardare anche i posti di lavoro dei dipendenti, otto, che non sono stati chiamati da Consip. Secondo quanto risulta a ItaliaOggi, prima del commissariamento del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti (si veda ItaliaOggi del 13/12/2012) era stato fissato un Consiglio nazionale per il 21 dicembre prossimo in cui, tra i punti all'ordine del giorno, si sarebbe discusso proprio del destino della società nata nel 2006 per gestire il registro dei revisori. Al momento, sempre secondo quanto ItaliaOggi è in grado di anticipare, il commissario straordinario, Giuseppe Leccisi, nominato dal ministro della giustizia, Paola Severino, confermerà l'appuntamento del 21/12 e dunque la vicenda potrebbe trovare una soluzione.

La società, creata con il preciso scopo di gestione del registro dei revisori, con il passaggio definitivo di consegne dai dottori commercialisti alla Ragioneria generale dello stato della gestione del registro dei revisori, ha perso ragione d'essere essendo il suo oggetto sociale coincidente proprio con quella funzione. Il destino della società dunque è tuttora appeso alla volontà del consiglio nazionale di riorganizzare e ristrutturare l'attività della società che ha al suo interno, assunti, ancora otto dei 17 dipendenti originariamente in organico.

Nelle scorse settimane infatti, per nove di loro è scattata, con decorrenze diverse, l'assunzione presso la Consip proprio per andare a supportare la nuova attività di gestione del registro. Per chi è rimasto in seno alla società del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti sono dunque giorni di attesa, da un lato la speranza di poter rimanere nella compagine della società dove si sono formati, dall'altro l'attesa di capire se anche per loro c'è spazio in Consip con una assunzione successiva, visto che i settori di formazione e controllo di qualità dei revisori sono tutti da creare in seno alle nuove strutture.

vota