Consulenza o Preventivo Gratuito

Accise elettriche in eccesso, sì alla detrazione

del 09/11/2012
di: Valerio Stroppa
Accise elettriche in eccesso, sì alla detrazione
Sì alla detrazione delle accise pagate in eccesso sull'energia elettrica. Le somme relative alla ex addizionale provinciale versate all'erario in eccedenza di quanto dovuto per il 2011 potranno essere recuperate dagli operatori attraverso compensazione con i versamenti delle prossime rate di acconto. Tale facoltà sarà riconosciuta previa presentazione di un'apposita comunicazione all'Agenzia delle dogane. È quanto stabilisce il decreto 7 agosto 2012 del ministero dell'economia, pubblicato sulla G.U. n. 261 di ieri. Il dlgs n. 68/2011 ha infatti abolito, a partire dal 2012, l'addizionale provinciale all'accisa sull'energia elettrica, prevedendo però che un dm avrebbe rideterminato l'aliquota standard per garantire l'invarianza del gettito. Ciò è avvenuto con il dm 30 dicembre 2011, che ha aumentato le accise sull'elettricità consumata per qualsiasi uso in locali e luoghi diversi dalle abitazioni. Poiché in alcuni casi i nuovi importi hanno però superato il gettito «originario», ora sono state fissate le regole per il recupero delle eccedenze. Tali importi, risultanti dalla dichiarazione di consumo relative all'anno 2011, potranno quindi essere detratti dai prossimi versamenti a partire dall'entrata in vigore del decreto, prevista per oggi.

vota