Consulenza o Preventivo Gratuito

Le entrate fiscali tengono grazie a Imu e tassa c/c

del 06/11/2012
di: La Redazione
Le entrate fiscali tengono grazie a Imu e tassa c/c
L'erario fa cassa con l'Imu, l'aumento della tassazione delle rendite finanziarie e la tassa sui conti correnti aiutate anche dallo scudo fiscale. Lo scrive il ministero dell'economia nella nota di ieri sulle entrate tributarie gennaio-settembre 2012. Nel periodo gennaio-settembre 2012 le entrate tributarie erariali si sono attestate a 292.526 milioni di euro, evidenziando una crescita del 3,8% (+10.627 milioni di euro) rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. «Pur in presenza di una congiuntura fortemente negativa», scrivono dal ministero dell'economia, «la dinamica delle entrate tributarie conferma la tendenza alla crescita a ritmi superiori rispetto all'analogo periodo dello scorso anno per effetto delle misure correttive varate a partire dalla seconda metà del 2011». In particolare, a trainare la cassa dello stato hanno contribuito il gettito di spettanza erariale della prima rata di acconto dell'Imu che è risultato in linea con le previsioni, l'imposta sostitutiva su ritenute, interessi e altri redditi di capitale, l'imposta di bollo e l'imposta di fabbricazione sugli oli minerali. Continua invece il calo dell'Iva come negli altri mesi: «In flessione il gettito Iva (-1,4% pari a -1.098 milioni di euro) che riflette l'andamento negativo della componente Iva del prelievo sulle importazioni (-1,8%) e la flessione della componente relativa agli scambi interni (-1,3%)». Dall'aumento della tassazione sulle rendite finanziarie arriva l'incremento pari a +2.076 milioni di euro, un +45,6. Mentre il vero boom lo registra il saldo dovuto dall'aumento delle imposte sui depositi (+136,9%, pari a 3.080 milioni di euro in più).
vota