Consulenza o Preventivo Gratuito

Tortura: l'introduzione del reato è quasi avvicina

del 25/10/2012
di: La Redazione
Tortura: l'introduzione del reato è quasi avvicina
Via libera definitivo dalla Camera alla legge di ratifica della Convenzione Onu del 1988 contro la tortura. L'ok definitivo alla ratifica, come nelle scorse settimane quello dato dal Senato e a conclusione di un rimpallo per quasi tre anni, è stato bipartisan: 483 i voti a favore, 8 astensioni, nessuno contrario. Si tratta dell'anticamera della introduzione del nuovo reato di tortura nel codice penale, per il quale ora servirà un apposito disegno di legge.

La Convenzione configura la fattispecie in presenza di «gravi sofferenze fisiche o psichiche inflitte alla vittima, privata della libertà al fine di estorcerle informazioni o confessioni o di punirla per motivi etnici, razziali, religiosi o politici». E prevede da tre a dieci anni di carcere per chi la commette. «La ratifica del Protocollo Onu contro la tortura», ha detto il deputato dei Radicali-Pd Matteo Mecacci, «è un fatto positivo, e ringrazio gli oltre 50 colleghi che hanno sottoscritto la proposta di legge. Ora spero che si abbia il coraggio di superare gli ostruzionismi che ancora si frappongono all'introduzione di tale reato nel nostro codice penale».

vota