Consulenza o Preventivo Gratuito

Risparmio: con Internet il catasto è meno caro

del 29/09/2012
di: di Cinzia De Stefanis
Risparmio: con Internet il catasto è meno caro
Dal 1° ottobre 2012 introduzione della nuova tabella dei tributi speciali catastali con una riduzione del 10% per l'utente che procede alla consultazione telematica dei dati ipotecari e catastali. Modifiche al sistema di consultazione delle banche dati da parte delle p.a. e degli agenti della riscossione. Gratuità delle visure e delle ispezioni cosiddette personali. È stata pubblicata dall'Agenzia del territorio la circolare del 28 settembre 2012 n. 4 con la quale i tecnici illustrano le novità introdotte dall'articolo 6 del decreto legge n. 16 del 2012 convertito nella legge n. 44/2012, in materia di accesso alle banche dati ipotecaria e catastale. Le modifiche alla tabella dei tributi speciali (titolo III della tabella A allegata al decreto-legge 31 luglio 1954, n. 533, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 settembre 1954, n. 869, e successive modificazioni) si realizza con la sostituzione del numero d'ordine 2.2 relativo alla presentazione delle dichiarazioni di nuova costruzione ovvero di variazione e con l'inserimento del numero d'ordine 3 bis riguardante la consultazione degli atti catastali (si veda la tabella in pagina). Queste modifiche decorrono dal 1° ottobre 2012 (art. 6, 5° comma-septies del dl n. 16 del 2012 convertito nella legge n. 44/2012) e pertanto sono soggette al pagamento dei tributi i seguenti atti del catasto: atti cartacei (registri d partita, mappa catastale, tipi di frazionamento ecc.); banca dati censuaria; mappa catastale informatizzata. Altra modifica importante riguarda la tabella delle tasse ipotecarie (allegata al dlgs 31 ottobre 1990 n. 347) e precisamente al numero d'ordine 6 dove viene disposto che per il rilascio dell'elenco soggetti sono dovuti anticipatamente euro 0, 15 per ogni soggetto compreso nell'elenco stesso (questa disposizione acquista efficacia dal 1° ottobre). Dobbiamo ricordare che con il provvedimento direttoriale del 26 settembre 2012, dal 1° ottobre 2012, è attivo il servizio di fornitura telematica di questo elenco. Inoltre è stato attivato il servizio di fornitura in formato elaborabile dell'elenco soggetti e dell'elenco sintetico delle formalità, estratto in sede di consultazione telematica della banca dati ipotecaria. Questi servizi (in formato elaborabile), sono forniti unicamente per via telematica agli utenti che hanno stipulato la convenzione per l'accesso telematico alla banca dati ipotecaria. Fra le altre novità contenute nel documento di prassi segnaliamo la gratuita (in esenzione da tributi e oneri) da parte delle agenzie fiscali e della riscossione per l'accesso con modalità telematiche, ai servizi di consultazione delle banche dati ipotecarie e catastali e dell'anagrafe immobiliare integrata nonché del libro fondiario e del catasto gestiti da enti pubblici. Gratuità prevista inoltre per le visure catastali e le ispezioni cosiddette «personali» ossia quelle richieste in catasto dall'intestatario degli immobili e nei registri immobiliari dall'attuale titolare della proprietà o di un diritto reale di godimento sul bene.
vota