Consulenza o Preventivo Gratuito

Energie rinnovabili: il Pun è tutto da riformulare

del 19/09/2012
di: di Livio de Santoli* * Ordinario di Impianti tecnici e responsabile dell'Energia della Sapienza Univ
Energie rinnovabili: il Pun è tutto da riformulare
Stop alle rinnovabili nonostante i cospicui incentivi pagati ogni anno. Questo è lo scenario che si prospetta, complici la formazione del prezzo che grava sulle bollette, il soccorso statale alle fonti tradizionali di produzione di energia e l'opzione da parte del gestore della rete di interromperne l'immissione da fotovoltaico. A oggi, insomma, non esiste una politica energetica nazionale coerente. Molte le obiezioni all'attuale modello di formazione del prezzo, che appare obsoleto e non aderente alla realtà. Obiezioni anche contraddittorie, come la mancata remunerazione degli impianti tradizionali provocata dal boom del fotovoltaico, per cui i produttori chiederebbero il riconoscimento di un capacity payment commisurato ai costi fissi di un impianto turbogas inattivo in quanto inefficiente. Un vero e proprio aiuto di stato, previsto in ogni caso a partire dal 2017 e che di fatto è già garantito dalla valutazione di un prezzo di riserva della domanda. Una seconda obiezione è mossa invece dai consumatori e riguarda il carattere non discriminatorio dell'asta, che paga troppo ai produttori che hanno i più bassi costi marginali ed è manipolabile, consentendo ampi margini di extraprofitto ai produttori che hanno diversi impianti con diverso livello di merito. Un'ultima contestazione riguarda i rischi del mercato d'asta, visto che le modalità di determinazione del prezzo dell'energia elettrica sono fondate anche su contratti bilaterali (futures), dove il prezzo è di norma definito su lunghi periodi. Nei mercati energetici europei sempre più liberalizzati, i prezzi dell'elettricità sono invece fortemente dipendenti dall'approvvigionamento e dalla domanda e quindi devono variare nel corso del tempo. Occorre quindi una pesante riformulazione del Prezzo unico nazionale (Pun), tema appena accennato nella recente strategia energetica nazionale e che speriamo, anche grazie al contributo di FareAmbiente, diventi presto oggetto d'interesse da parte del governo.

vota