Consulenza o Preventivo Gratuito

Aggiornamenti catastali, le società online dal 15/10

del 09/08/2012
di: La Redazione
Aggiornamenti catastali, le società online dal 15/10
Dal 15 ottobre 2012, per gli atti che comportano mutamento nell'intestazione catastale dei beni immobili di cui sono titolari persone giuridiche, la voltura sarà eseguita con modalità telematiche: per la trasmissione alle banche dati catastali, i notai e gli altri pubblici ufficiali abilitati utilizzeranno il modello unico informatico per la registrazione, la trascrizione e la voltura catastale. Lo stabilisce il provvedimento 8 agosto 2012 del direttore dell'Agenzia del territorio, di intesa con il direttore generale per il mercato, la concorrenza, il consumatore, la vigilanza e la normativa tecnica del Ministero dello sviluppo economico. «Grazie a questa nuova procedura», si legge nella nota dell'Agenzia guidata da Gabrielle Alemanno, «che viene attivata dopo una proficua fase sperimentale in collaborazione con il Notariato, si compie un ulteriore passo in avanti nella semplificazione dei procedimenti amministrativi, attraverso l'uso dei mezzi informatici». Per mutamento dell'intestazione, spiega l'articolo 1 del provvedimento, si deve intendere qualsiasi trasformazione sociale, ovvero variazione della denominazione o della ragione sociale, della sede e di ogni altra indicazione identificativa della persona giuridica, rispetto a quanto precedentemente iscritto in catasto, ancorché non direttamente conseguenti a modifica, costituzione o trasferimento di diritti reali. Non comportano mutamento dell'intestazione catastale gli atti relativi al trasferimento della sede nell'ambito dello stesso comune.

Sono soggetti all'obbligo della voltura catastale tutti gli atti, per i quali è prevista l'iscrizione nel registro delle imprese, che comportano qualsiasi mutamento nell'intestazione catastale dei beni immobili di cui siano titolari persone giuridiche. Per gli atti soggetti a voltura i tributi speciali catastali dovuti per l'esecuzione delle volture sono versati con modalità telematiche, contestualmente alla trasmissione del modello Unico informatico. Non comportano, invece, mutamento d'intestazione catastale gli atti relativi al trasferimento della sede nell'ambito dello stesso comune. Le procedure telematiche, continua il provvedimento, potranno avere ad oggetto: a) la richiesta di registrazione e le domande di volture catastali; b) le domande di volture catastali, qualora la registrazione sia stata eseguita con procedura telematica.

Cristina Bartelli

vota