Consulenza o Preventivo Gratuito

Sentenza n. 133: Notifica per posta è nulla

del 05/07/2012
di: di Federico Gavioli
Sentenza n. 133: Notifica per posta è nulla
Le cartelle di pagamento notificate direttamente da Equitalia tramite posta, inclusa raccomandata A/R, e non notificate di persona dall'ufficiale dell'Ente di riscossione sono nulle. Anche la Commissione Tributaria Provinciale di Campobasso, con la sentenza n. 133 dell'11 giugno 2012, che segue a distanza di poco tempo altre recenti sentenze della giurisprudenza di merito, si colloca nell'ambito di un consolidato orientamento favorevole al contribuente (si veda ItaliaOggi di ieri). La vicenda trae origine dal ricorso proposto da un contribuente avverso la cartella esattoriale per l'inesistenza della notificazione, avvenuta da parte di Equitalia tramite invio di raccomandata con avviso di ricevimento, derivante dalla falsa applicazione dell'articolo 26 del dpr 602/73. I giudici del merito ritengono fondato il ricorso del contribuente; il citato art. 26 del dpr 602/73 indica , nella prima parte, i soggetti abilitati ad eseguire per legge la notifica, mentre nella seconda parte, fermo restando il soggetto abilitato, dispone in ordine alle modalità con cui la notifica deve essere eseguita, che essa può essere eseguita anche con il mezzo della posta, ma pur sempre ad opera di soggetti abilitati. La Ctp di Campobasso afferma che per i provvedimenti conseguenti a procedimento amministrativo tributario , escluso l'unico caso previsto dalla legge di notifica dirette col mezzo della posta da parte dell'Ufficio impositore, gli atti di competenza dell'agente della riscossione sono notificati a mezzo di raccomandata andata/ritorno di cui al citato art.26 del dpr 602/73, che rappresenta l'unica modalità esecutiva della notificazione; per il giudici del merito il procedimento deve essere sempre affidato all'organo preposto dalla legge alla notificazione come il messo notificatore nominato dal concessionario ex art. 45 del dlgs 112/99, o il messo comunale o agente della Polizia Municipale, come previsto dall'articolo 60 del dpr 600/73 che sull'argomento richiama gli artt. 137 e seguenti del codice di procedura civile.

Per i giudici della Ctp di Campobasso, pertanto, il ricorso del contribuente deve essere accolto.

vota