Consulenza o Preventivo Gratuito

Avvocati, Università Pegaso lancia il portale e-learning

del 03/07/2012
di: La Redazione
Avvocati, Università Pegaso lancia il portale e-learning
L'Università telematica Pegaso ha elaborato Accademiaforensepegaso.it, il primo portale online di formazione specialistica in e-learning dedicata ad avvocati e praticanti legali. Il progetto nasce con l'obiettivo di fornire al mondo dell'Avvocatura uno strumento didattico/formativo in un'ottica di crescente specializzazione del sapere imposta dagli ordinamenti sovranazionali e dall'andamento del mercato.

Il fiore all'occhiello dell'Accademia è rappresentato da 10 Master universitari di Secondo livello istituiti per l'anno accademico 2012/2013 i quali, seppur nell'ancora incerto riconoscimento legislativo della figura dell'Avvocato «specialista», si strutturano sui temi principali del Diritto di famiglia, dei minori e delle persone, Diritto della responsabilità civile e delle assicurazioni, Diritto del lavoro, Diritto commerciale, Diritto industriale e della concorrenza, Diritto e processo tributario, Diritto amministrativo, Diritto della navigazione e dei trasporti, Diritto dell'Unione europea, Diritto e processo Penale.

«Ben 107 esperti provenienti da 40 università in Italia», dichiara Danilo Iervolino Presidente del consiglio d'Amministrazione dell'Ateneo telematico Pegaso, «rappresentano il corpo docente di Accademia forense. Il nostro è un progetto che per la prima volta», continua Iervolino, «permette al Professionista di essere preparato e aggiornato, grazie a corsi strutturati attraverso le più moderne tecnologie informatiche e le metodologie didattiche e pedagogiche più innovative».

A corredo della formazione proposta da Accademia forense l'utente trova sul sito lo «Strumentario del diritto», una enorme banca dati online costantemente aggiornata per reperire in tempo reale le sentenze e i massimali della Corte europea dei diritti dell'uomo, la Corte costituzionale e la Corte di cassazione, sia in materia civile che penale; nonché i pareri del Consiglio di stato.

vota