Consulenza o Preventivo Gratuito

Qual è il valore sociale delle professioni italiane?

del 19/06/2012
di: La Redazione
Qual è il valore sociale delle professioni italiane?
Qual è il valore sociale delle professioni italiane? E come sono cambiati gli ordini negli ultimi anni? A parlarne durante la prima giornata del Festival del Lavoro saranno Marina Calderone (presidente del Comitato unitario delle professioni), Luca Antonini (Università degli studi di Padova), Maurizio Sacconi (senato della repubblica), Maria Pia Camusi (direttore ReTe Imprese Italia) e Roberto Orlandi (vicepresidente del Comitato unitario delle professioni. Illustri ospiti che Giovanni Anversa, giornalista Rai conduttore di PaeseReale, chiamerà a confrontarsi sul contributo delle professioni all'andamento della vita amministrativa, politica ed economica della nazione. Professioni ordinistiche che costituiscono un valore aggiunto anche perché sempre di più scelte come strada occupazionale dai giovani italiani. E proprio di giovani si parlerà durante la seconda giornata del Festival del Lavoro al Teatro Grande: ospiti Silvano Moffa, Giorgio Santini, Maria Stella Gelmini e Paolo Reboani, moderati da Riccardo Venchiarutti, giornalista redazione economica Rai. Dall'apprendistato al tirocinio: come favorire una buona occupazione giovanile? In un mondo in cui nei Paesi industrializzati sono quasi 11 milioni i giovani under 24 senza lavoro, e il tasso di disoccupazione medio è al 17,1%, è importante proporre nuove misure per far avvicinare la domanda e l'offerta di lavoro per i più giovani, anche durante il percorso di studi e formazione.
vota