Consulenza o Preventivo Gratuito

Più facile chiedere la cig

del 28/04/2012
di: di Carla De Lellis
Più facile chiedere la cig
L'Inps ha semplificato il modello di domanda di autorizzazione alla cassa integrazione ordinaria nel settore industria. Lo rende noto nel messaggio n. 7216/2012.

Istanze semplificate. La semplificazione, spiega l'Inps, è possibile dall'acquisizione in via automatica del patrimonio informativo assicurato dall'Uniemens analitico, necessario per l'istruttoria amministrativa della stessa domanda. In particolare, la semplificazione è consentita alle aziende che utilizzano il flusso Uniemens per la comunicazione dei dati relativi alle sospensioni e/o riduzioni di attività (circolare n. 13/2011). L'adeguamento delle attuali procedure e degli archivi informatici al nuovo modello di domanda avverrà in due fasi successive. Nella prima fase, che si concluderà a maggio 2012, l'Inps rilascerà una prima versione del modello semplificato; nella seconda fase, sperimentata a partire da settembre 2012, il modello di domanda verrà integralmente semplificato. La prima versione del modello semplificato sarà pubblicato a maggio 2012 ed utilizzabile per le sospensioni e/o riduzioni di attività relative al mese di giugno 2012 (l'Inps rinvia a un successivo messaggio per le specifiche tecniche e le istruzioni operative).

Contributo mobilità. La legge n. 223/1991 prevede che il datore di lavoro che attivi la procedura di mobilità deve versare a titolo di anticipazione sugli oneri per le indennità di mobilità un importo, pari al trattamento massimo mensile d'integrazione salariale moltiplicato per il numero dei lavoratori eccedenti. Finora il versamento di tale importo è avvenuto tramite bollettino di conto corrente postale precompilato dalla sede Inps competente. Da gennaio 2012, invece, i datori di lavoro interessati devono effettuare il predetto versamento esclusivamente a mezzo modello F24 utilizzando, nel campo contributo della sezione Inps, la causale di nuova istituzione “Acim” denominata “Datori di lavoro, anticipazione contributo di ingresso mobilità” (risoluzione agenzia delle entrate n. 129/E del 22 dicembre 2011).

vota