Consulenza o Preventivo Gratuito

Gli ammortizzatori premiano l'anzianità

del 26/04/2012
di: di Carla De Lellis
Gli ammortizzatori premiano l'anzianità
In caso di trasferimento d'azienda, nel calcolo della durata del rapporto di lavoro del lavoratore (che è requisito essenziale per l'accesso agli ammortizzatori sociali) si tiene conto anche dell'anzianità di lavoro maturata presso l'azienda di provenienza. Lo precisa il ministero del lavoro nell'interpello n. 9/2012.

Il ministero risponde al consiglio nazionale dell'ordine dei consulenti del lavoro che ha chiesto di sapere se, ai fini dell'anzianità necessaria per accedere agli ammortizzatori sociali, compresa la cig in deroga, per l'anzianità dei lavoratori occupati presso aziende interessate da procedure rientranti nel disposto dell'articolo 2112 del codice civile (trasferimento di azienda), si deve tener conto della data di prima assunzione in quanto, in questi casi, il rapporto di lavoro continua ad ogni effetto. La risposta del ministero è positiva. Infatti, spiega l'interpello, anche se si verifica il trasferimento dell'azienda, il rapporto di lavoro continua con il cessionario e il lavoratore conserva tutti i diritti che discendono dal rapporto di lavoro precedentemente instaurato con il cedente. In altre parole, nell'ipotesi disciplinata dal citato articolo 2112, muta il titolare dell'azienda senza che la modificazione soggettiva del datore di lavoro comporti alterazioni nell'ambito dei rapporti di lavoro già stipulati. Ciò sta a significare, precisa il ministero, che il lavoratore «conserva» le prestazioni soggettive che trovano fondamento nell'originario contratto di lavoro, i diritti acquisiti e maturati nel proprio patrimonio e il complessivo regolamento negoziale del rapporto di lavoro senza che i motivi che hanno spinto l'impresa alla cessione influiscano negativamente sul rapporto di lavoro dei dipendenti della stessa, anche, e a maggior ragione, in caso di crisi aziendale. Pertanto, la continuità del rapporto di lavoro deve essere considerata come tutela che opera sia sul piano individuale che sostanziale del dipendente.

vota