Consulenza o Preventivo Gratuito

I nuovi F24 sono da rifare

del 19/04/2012
di: La Redazione
I nuovi F24 sono da rifare
I «nuovi» modelli F24 buoni per avvolgerci il pesce. Non ha fatto in tempo a firmare il provvedimento lo scorso 12 aprile 2012, Attilio Befera direttore dell'Agenzia delle entrate che è tutto da rifare. Il provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle entrate con cui sono state individuate le modalità di versamento dell'Imu, con la previsione dell'utilizzo del modello F24 e il provvedimento firmato sempre il 12 aprile, con cui sono stati aggiornati, i modelli F24 e F24 Accise sostituendo la dicitura «ICI» con «IMU» sono già scaduti. I due modelli infatti presentano la suddivisione del versamento dell'imposta in due rate. Ora, dopo le modifiche in commissione finanze alla camera sul decreto legge fiscale, le scadenze viaggiano su un doppio binario a scelta del contribuente: pagamento Imu in due o tre rate.

La modifica dunque trascina con sé anche i modelli freschi di approvazione che sono già roba superata.

Un po' di malumori, soprattutto per il modello F24 accise, per le case produttrici di software che dovranno risistemare i programmi. Sul modello F24 tradizionale non si vogliono pronunciare i rappresentanti dei centri assistenza fiscale, che ne hanno visto in queste settimane, e preferiscono restare alla finestra a guardare che la tempesta legislativa si calmi e che l'inchiostro si asciughi per un visto si stampi si spera stavolta definitivo.

vota