Consulenza o Preventivo Gratuito

Installatori, l'abilitazione è retroattiva

del 28/03/2012
di: di Cinzia De Stefanis
Installatori, l'abilitazione è retroattiva
Riconoscimento d'ufficio per l'abilitazione alle imprese di installazioni già operanti alla data di entrata in vigore del dm n. 37/2008. Nessun adempimento procedurale ingiustificato per accertare i requisiti nei singoli casi concreti né oneri economici specifici per perfezionare l'iscrizione camerale. Questo è il principio espresso dal Mise con la circolare del 19 marzo 2012 n. 68402. Il presupposto in base al quale le Cciaa procederanno alla conversione d'ufficio è la sussistenza dello stato di iscrizione al registro imprese o all'albo provinciale delle imprese artigiane con continuità alla data del 27 marzo 2008 nonché alla medesima data, l'aver acquisito la corrispondente abilitazione (legge n. 46/1990). Inoltre non devono essere venuti meno i relativi requisiti in capo all'imprenditore o al legale rappresentante, ovvero a un addetto inserito stabilmente in veste di responsabile tecnico. Nei certificati e negli atti camerali verrà riportata la nuova dizione «impresa abilitata dal dm 22 gennaio 2008 n. 37». L'operazione di tale conversione è preceduta da un protocollo d'ufficio ed è considerata una notizia Rea.

vota