Consulenza o Preventivo Gratuito

Quota disabili, sospensioni online

del 16/03/2012
di: di Daniele Cirioli
Quota disabili, sospensioni online
Online le istanze sulla sospensione degli obblighi di assunzione di disabili. A partire dal 15 maggio, infatti, le imprese dovranno effettuare dal portale Cliclavoro sia le domande di autorizzazione alla sospensione temporanea che le comunicazione di sospensione definitiva; fino ad allora, andranno inviate in posta elettronica certificata (pec). Lo prevede il ministero del lavoro nella nota protocollo n. 3615/2012 illustrando le novità del decreto semplificazioni (dl n. 5/2012 in vigore dal 10 febbraio).

Sospensione obblighi. La sospensione degli obblighi relativi al collocamento obbligatorio (legge n. 68/1999) interessa le imprese che versano in stato di crisi. In particolare, opera per i datori di lavoro che si trovano in una delle situazioni indicate in tabella e che, sinteticamente, riguardano situazioni di cassa integrazione guadagni straordinaria (Cigs) e mobilità. In merito il ministero precisa che, mentre per le ipotesi di Cigs sussiste un limite territoriale alla sospensione degli obblighi (ossia per la durata dei programmi contenuti nella relativa richieste di Cigs, in proporzione all'attività lavorativa effettivamente sospesa e per singolo ambito provinciale), nell'ipotesi di mobilità la sospensione riguarda l'interno territorio nazionale, cioè non ha confini provinciali (sentenza Cassazione n. 10731/2011).

Le istanze. Ai fini della fruizione della sospensione, il dpr n. 333/2000 (regolamento attuativo della legge n. 68/1999) prevede che il datore di lavoro presenti apposita comunicazione al competente servizio provinciale del lavoro ovvero al ministero del lavoro in caso di unità produttive ubicate in più province; la comunicazione deve essere corredata della documentazione idonea a dimostrare la sussistenza di una delle condizioni legittimanti la sospensione, nonché del relativo provvedimento di autorizzazione (Cigs oppure mobilità). In attesa di essere ammessa ai trattamenti (Cigs o mobilità), l'impresa può anche presentare una domanda finalizzata a ottenere la concessione temporanea della sospensione che potrà avere una durata non superiore a tre mesi, rinnovabile una sola volta.

I nuovi adempimenti. Il predetto disposto su comunicazione e domanda di sospensione, spiega il ministero, è modificato dal dl n. 5/2012 che attribuisce al ministero del lavoro la competenza a ricevere le comunicazione, nonché le domande di sospensione temporanea in caso di datori di lavoro con unità produttive ubicate in più province; in caso di aziende plurilocalizzate, ma le cui unità produttive sono ubicate nella medesima provincia, invece, la competenza è del servizio provinciale. Pertanto, aggiunge il ministero, il datore di lavoro in possesso del provvedimento di autorizzazione per Cigs o mobilità può fruire della sospensione presentando apposita «comunicazione» al ministero del lavoro a cui allegherà lo stesso provvedimento. Quest'ultimo, in particolare, sarà rappresentato dal decreto del ministro del lavoro in caso di Cigs e contratti di solidarietà, ovvero dalla delibera della commissione regionale corredata dall'elenco dei lavoratori interessati in caso di mobilità.

Trasloco online. Al fine di facilitare i predetti adempimenti, il ministero annuncia lo sviluppo di apposita procedura online, su internet, per l'invio sia delle comunicazioni che delle domande di sospensione. Verrà resa disponibile dal 15 maggio sul portale cliclavoro (www.cliclavoro.gov.it); fino a quella data, invece, i datori di lavoro dovranno inviare la comunicazione o la domanda, firmati digitalmente, alla casella di posta elettronica certificata dgmercatolavoro@mailcert.lavoro.gov.it con le seguenti specifiche nell'oggetto:

1) COMUNICAZIONE sospensione degli obblighi, ai sensi dell'articolo 4, comma 1, del dpr 10 ottobre 2000, n. 333;

2) DOMANDA di sospensione temporanea degli obblighi, ai sensi dell'articolo 4, comma 1, del dpr 10 ottobre 2000, n. 333.

vota