Consulenza o Preventivo Gratuito

Irregolarità addio

del 10/03/2012
di: di Valerio Stroppa
Irregolarità addio
Meno comunicazioni di irregolarità sulle dichiarazioni dei redditi che saranno presentate nel 2012. Grazie ai software di controllo sempre più efficienti, infatti, l'amministrazione finanziaria conta di ridurre l'emissione degli avvisi derivanti dai controlli automatizzati previsti dall'articolo 36-bis del dpr n. 600/1973 e, ai fini Iva, dall'articolo 54-bis del dpr n. 633/1972. Ad annunciarlo è Paolo Savini, direttore centrale Servizi ai contribuenti dell'Agenzia delle entrate, in occasione della videoconferenza sulle novità dei modelli di dichiarazione per l'anno 2012, che si è svolta ieri. «L'Agenzia sta portando avanti ormai da tempo un grosso sforzo di semplificazione degli adempimenti», spiega Savini, «in questa ottica vogliamo evitare il più possibile di applicare sanzioni per errori formali del contribuente o per inesattezze che comunque non intaccano l'attività di controllo. Questo obiettivo può essere raggiunto sia fornendo le giuste indicazioni in sede interpretativa sia nell'esecuzione dei controlli automatizzati». E proprio in materia di dichiarazioni preannunciate novità. «Il sistema informatico di controllo ha raggiunto una tale sofisticazione che, sommandosi alla puntualità delle informazioni presenti in anagrafe tributaria, ci consentirà di emettere nel 2012 un rilevante numero di avvisi in meno. E, allo stesso tempo, quelli che saranno generati conterranno rettifiche più precise, consentendo un recupero immediato delle somme non versate». Stefania Lucchese, capo ufficio assistenza agli intermediari della Dc Servizi delle Entrate, ha ricordato che dal 2012 tutti i risultati dei modelli 730 saranno inviati ai sostituti d'imposta attraverso i servizi telematici dell'Agenzia. Finora la trasmissione web del prospetto 730-4 è stata implementata in via sperimentale, arrivando a coinvolgere circa il 50% dei sostituti. «È un progetto in cui crediamo molto», chiosa Savini, «che consentirà di eliminare le inefficienze e i ritardi che la trasmissione cartacea dei modelli comportava. Oltre al risparmio dei costi, i conguagli in busta paga saranno più rapidi e sicuri». Entro il 31 marzo il sostituto d'imposta dovrà trasmettere il modello per comunicare alle Entrate l'indirizzo telematico presso cui ricevere i risultati contabili dei 730, con la possibilità anche di raggruppare i dipendenti (per esempio differenziandoli in base al luogo di lavoro) tramite il codice sede da indicare nel Cud 2012. Ma durante la videoconferenza di ieri, che vedeva collegate con Roma le direzioni regionali e provinciali dislocate in tutta Italia, sono state anche illustrate le principali novità della modulistica. Per quanto riguarda i modelli Cud 2012 e 770/2012 Semplificato è stato dato rilievo all'introduzione dei righi dedicati al contributo di solidarietà, alla tassazione ordinaria dei Tfr sopra il milione di euro e al taglio degli acconti Irpef decisi a fine 2011 dal governo Monti. Per quanto riguarda le persone fisiche, nei modelli 730/2012 e Unico-PF 2012 spazio alla cedolare secca e dell'indicazione in dichiarazione dei dati catastali degli immobili che beneficiano del bonus 36%.

vota