Consulenza o Preventivo Gratuito

La colf sarà più costosa

del 04/02/2012
di: La Redazione
La colf sarà più costosa
Permettersi una colf quest'anno sarà un po' più costoso anche per quanto riguarda l'Inps. L'aumento farà sentire i suoi effetti solo a partire dal prossimo 10 aprile, in occasione della prima scadenza contributiva relativa al primo trimestre del 2012. L'incremento è dovuto alla lievitazione delle retribuzioni convenzionali (variazione dell'indice del costo della vita: più 2,7%) su cui viene calcolata la contribuzione, come indicato nella circolare Inps n.17/2012.

La retribuzione da considerare ai fini del versamento dei contributi della colf alla Cassa unica assegni familiari (Cuaf) è stabilita dalla legge, che prevede tre determinate fasce di salario orario convenzionale, cui corrispondono altrettante fasce di retribuzioni effettive: ad una retribuzione effettiva fino a 7,54 euro corrisponde un contributo orario pari 1,40 euro (0,34 sono a carico del lavoratore); ad una retribuzione effettiva da 7,54 a 9,19 euro corrisponde un contributo orario pari a 1,58 (0,38 a carico del lavoratore); oltre 9,19 euro il contributo è di euro 1,93 (0,46 a carico del lavoratore); per più di 24 ore settimanali il contributo orario è di euro 1,02 (0,24 a carico del lavoratore).

Il valore del contributo orario va moltiplicato per il numero delle ore di lavoro svolte entro l'ultimo sabato del trimestre solare. Diversi i valori del contributo senza Cuaf, che diventano rispettivamente di 1,41; 1,59; 1,94 e 1 euro. Invariati i valori a carico del lavoratore Il contributo Cuaf non è dovuto solo nel caso di rapporto fra coniugi (ammesso soltanto se il datore di lavoro coniuge è titolare di indennità di accompagnamento) e tra parenti o affini entro il terzo grado conviventi.

vota