Consulenza o Preventivo Gratuito

Più semplice assumere extracomunitari

del 29/11/2011
di: La Redazione
Più semplice assumere extracomunitari
Più semplice l'assunzione di extracomunitari. Dal 15 novembre, infatti, il datore di lavoro non deve più presentare alla prefettura il «modello Q» perché le relative informazioni sono state implementate nel modello «Unificato-Lav». Lo spiega, tra l'altro, il ministero del lavoro nella nota protocollo n. 4773/2011.

Assunzione di stranieri. La semplificazione riguarda tutte le assunzioni di lavoratori non comunitari che siano regolarmente soggiornanti in Italia. Consiste in questo: dal 15 novembre non c'è più obbligo di presentazione alle prefetture del «modello Q», mediante il quale i datori di lavoro assumevano l'impegno a pagare le spese di ritorno del lavoratore straniero nel paese di provenienza e indicavano la sua sistemazione alloggiativa in Italia. L'obbligo è venuto meno, in quanto gli stessi dati e informazioni vengono resi ora attraverso il modello «Unificato-Lav», appositamente implementato, da trasmettersi ovviamente nei termini ordinari (cioè entro le 24 ore del giorno antecedente l'assunzione).

Semplificazione anche per i domestici. La semplificazione vale per ogni rapporto di lavoro, inclusi quelli «speciali» per i quali sono previsti termini diversi di comunicazione. Nel dettaglio: a) rapporti di lavoro che riguardano le pubbliche amministrazioni che devono essere comunicati entro il giorno 20 del mese successivo al verificarsi dell'evento; b) rapporti di lavoro che si svolgono a vario titolo su una nave che devono essere comunicati entro il giorno 20 del mese successivo al verificarsi dell'evento attraverso il modello «Unimare»; c) rapporti di somministrazione che devono essere comunicati entro il giorno 20 del mese successivo al verificarsi dell'evento mediante il modello «UniSomm»; d) variazioni del rapporto di lavoro conseguenti a una modifica aziendale (variazione della denominazione sociale, cessione dell'azienda o del ramo di essa) che devono essere comunicati entro cinque giorni. In ultimo, la novità riguarda anche i rapporti di lavoro domestico, la cui comunicazione di assunzione effettuata all'Inps è valida ai fini dell'assolvimento dell'obbligo di presentazione del «modello Q».

Carla De Lellis

vota