Consulenza o Preventivo Gratuito

Scuola, sì ai contratti certificati

del 22/11/2011
di: La Redazione
Scuola, sì ai contratti certificati
Scatta la certificazione dei contratti nella scuola non statale, Il 23 giugno scorso, infatti, è stato costituito l'Ente bilaterale delle scuole non statali e delle scuole di istruzione e formazione, Ebiefo, tra Cisal-Cisal scuola e le delegazioni delle scuole d'istruzione e di formazione non statali aderenti alla Filins (Federazione italiana istituti non statali di educazione e istruzione), nella persona del presidente Giovanni Piccardo; alla Fiinsei (Federazione italiana istituti non statali di educazione e istruzione), nella persona del presidente Giovanni Previde Prato; dalla Fidef (Federazione italiana degli enti e scuole di istruzione e formazione), nella persona del presidente Lucantonio Paladino. Successivamente anche l'Aispef (Associazione italiana scuole non statali educazione e formazione), nella persona del presidente Sauro Pantaleone ha ritenuto di aderire all'Ente bilaterale, essendo anch'essa firmataria della contrattazione con Cisal e Cisal Scuola per regolare il rapporto di lavoro del personale dipendente, direttivo, docente e non docente, degli istituti d'istruzione associati alle predette organizzazioni datoriali. Il 19 novembre scorso, si è tenuta a Roma la prima riunione dell'assemblea dell'Ebiefo che ha adottato i primi importanti provvedimenti tesi a regolamentarne l'attività, demandando al consiglio direttivo e al presidente, prof. Raffaele Di Lecce, gli adempimenti di loro competenza per l'inizio dell'attività. In particolare, dichiara Di Lecce, «va segnalata l'approvazione definitiva del regolamento di certificazione dei contratti di lavoro, strumento indispensabile per verificare la legittimità e la regolarità degli schemi contrattuali adottati dalle scuole con particolare riferimento al lavoro dipendente e ai contratti a progetto che riguardano il personale docente». All'approvazione delle norme di funzionamento della procedura di certificazione è seguita la scelta dei componenti della commissione, che il presidente assicura essere avvenuta attraverso una selezione scrupolosa tra consulenti, avvocati, commercialisti ed esperti di elevato spessore professionale a garanzia del ruolo di imparzialità e di garanzia che la legge demanda al sistema bilaterale. Va tenuto presente, precisa il vice presidente professor Giovanni Piccardo, «che la stessa commissione avrà anche competenze in materia di conciliazione per cui è stato doveroso e necessario accertare che i componenti avessero maturato importanti esperienze, sia nell'ambito del diritto del lavoro che della mediazione e del diritto commerciale». Ora, conclude Di Lecce, «si è finalmente in grado di assolvere ai compiti statutari e di riunire la commissione per procedere alle prime certificazioni. Le numerosissime scuole che applicano la contrattazione della Cisal e corrispondono il contributo in favore dell'Ebiefo», prosegue il presidente, «possono rivolgersi alla commissione, consultando il sito www.ebiefo.it e scaricando la modulistica e le informazioni utili ad avviare correttamente e in tempi rapidi il procedimento di certificazione. È comunque in corso una campagna informativa attraverso delle newsletter che verranno inviate a tutte le scuole.

«La nostra Confederazione, guarda, anche, con particolare attenzione e senza pregiudizi ideologici», commenta il segretario della Cisal, Fulvio De Gregorio, «alla costituzione di un grande polo delle scuole paritarie italiane al fine di poter, non solo, meglio rappresentare i bisogni e le aspettative degli studenti e dei docenti, ma anche di intervenire, in modo sinergico nei confronti dell'amministrazione scolastica, al fine di favorire l'istituzione di sezioni dedicate alle problematiche della scuola paritaria, in un contesto di collaborazione e non di contrapposizione tra tutte le parti in causa».

vota