Consulenza o Preventivo Gratuito

Sas, illegittimo l'accertamento se è nulla la rettifica Irap

del 17/11/2011
di: Debora Alberici
Sas, illegittimo l'accertamento se è nulla la rettifica Irap
Illegittimo l'accertamento fiscale dei maggiori redditi del socio di società semplice se il giudice annulla la rettifica Irap. Lo ha stabilito la Cassazione con la sentenza n. 24049 del 16 novembre 2011. O vi sono incassi non contabilizzati dell'azienda o non vi sono; in quest'ultimo caso, «manca il fatto economico per la ripresa a tassazione in danno del socio». Se, dunque, il fisco per calcolare l'Irap accerta un maggior valore netto della produzione in ragione d'incassi non contabilizzati, e se tale assunto scompare dal mondo giuridico per effetto di giudicato che esclude incassi non contabilizzati, viene meno il dato storico, economico e fattuale di partenza dei maggiori ricavi della Sas, imputati di riflesso anche al socio ai fini Irpef. Quindi, viene meno la fonte giustificativa stessa del maggior reddito tassato in danno del socio. D'altronde «i principi costituzionali di uguaglianza, legalità, imparzialità amministrativa e capacità contributiva, stabiliti dagli artt. 3, 97 e 53 Cost., impongono, al fisco, anche in difetto di un'espressa previsione legislativa, un vincolo rispetto ad accertamenti definitivi sul valore degli stessi fatti economici effettuati ai fini dell'applicazione di altro tributo, quando le singole leggi d'imposta non stabiliscano differenti criteri di valutazione. In sintesi, o vi sono incassi non contabilizzati dalla società o non vi sono, e se, quanto alla società, si accerta giudizialmente e definitivamente che non vi sono, manca il fatto economico per la ripresa a tassazione in danno del socio».

vota