Consulenza o Preventivo Gratuito

Da novembre è in vigore la nuova delega Inps

del 28/10/2011
di: Celeste Vivenzi
Da novembre è in vigore la nuova delega Inps
Termina il periodo transitorio e a far data dall'1 novembre 2011 gli intermediari abilitati dovranno richiedere la nuova delega Inps al fine di poter operare, per conto delle ditte clienti,con l'Istituto di Previdenza.

I soggetti interessati alla norma sono:

- i consulenti del lavoro e soggetti abilitati di cui alla legge 12/79;

- i datori di lavoro che operano in prima persona o attraverso i loro dipendenti .

Per effetto della nuova disposizione gli adempimenti potranno essere adempiuti esclusivamente dai soggetti abilitati dalla legge in materia.

Il nuovo sistema delle deleghe doveva entrare in vigore entro il 31 maggio 2011 (mese successivo al periodo di paga di Aprile 2011) e con il messaggio n. 9655 del 29/4/2011 l'Istituto di Previdenza ha di fatto permesso la convivenza del nuovo sistema con il vecchio fino alla data del 31 ottobre 2011.

A decorrere dal 1° novembre 2011 quindi non sarà più possibile operare se non autorizzati dal datore di lavoro e tutti i consulenti dovranno confermare tale incarico ad operare attraverso il sito online dell'Inps come indicato dalla circolare n. 28/2011.

Come annunciato dall'Istituto, per l'intermediario in possesso dell'autorizzazione, sarà possibile consultare anche gli attestati di malattia.

Per il momento invece non necessita di delega la ditta che opera solo con lavoratori parasubordinati in quanto trattasi di azienda non in possesso di una matricola Inps tradizionale. Nel caso di specie il consulente del lavoro o il soggetto abilitato potrà continuare ad operare nella vecchia maniera e non dovrà inviare nessuna richiesta di delega.

La procedura telematica del sito Inps è stata implementata ed ora è possibile trasmettere un file di testo contenente i dati delle aziende assistite rendendo in tal modo più agevole la comunicazione. Si ricorda che il consulente deve essere in possesso dell'autorizzazione cartacea sottoscritta dal cliente che lo abilita a operare per suo conto, autorizzazione che deve essere conservata negli atti di studio.

vota