Consulenza o Preventivo Gratuito

Massima visibilità per i limiti

del 05/10/2011
di: di Stefano Manzelli
Massima visibilità per i limiti
Anche sulle strade a due o più corsie per ogni senso di marcia serve la massima trasparenza sul limite di velocità che deve essere obbligatoriamente ripetuto a sinistra o sopra alla carreggiata. Non vale la stessa regola per il segnale di preavviso di controllo autovelox in atto che secondo il codice basta sia facilmente avvistabile. Lo ha chiarito il ministero dei trasporti con il parere n. 4720 del 20 settembre 2011. Dal mese di agosto 2007 tutti i dispositivi per il controllo elettronico della velocità devono essere segnalati con pannelli tradizionali o luminosi, ai sensi dell'art. 3 del dl 117/2007. Per quanto riguarda i segnali tradizionali, sul pannello rettangolare di dimensioni e colori propri del tipo di strada sul quale saranno installati dovrà essere indicata la frase «controllo elettronico della velocità» oppure «rilevamento elettronico della velocità». Questa annotazione dovrà comparire anche sui segnali a messaggio variabile installati sulle strade o sui veicoli di servizio. La normativa vigente non opera distinzione tra postazioni presidiate e postazioni non presidiate conseguentemente non è previsto che la segnalazione si riferisca alle modalità di funzionamento delle apparecchiature. Nessuna disposizione richiede che i sistemi automatici per il controllo della velocità debbano essere preventivamente segnalati diversamente dalle postazioni mobili presidiate dalla polizia. Con il dm 15 agosto 2007 sono poi state fissate nel dettaglio le caratteristiche e le modalità di impiego dei segnali e dei dispositivi. Un utente stradale ha richiesto chiarimenti nel caso di circolazione su una strada a due o più corsie per ogni senso di marcia. In particolare come deve essere organizzata la segnaletica indicante il limite di velocità e il preavviso di controllo in atto. A parere dell'organo centrale di via Caraci il regolamento stradale impone la ripetizione dei segnali prescrittivi tra i quali è ricompreso il limite di velocità sul lato sinistro o al di sopra della carreggiata. Per i segnali di indicazione, prosegue la nota centrale, «tra i quali sono ricompresi quelli relativi al preavviso di controllo della velocità, l'art. 124/3° del regolamento impone invece che siano facilmente avvistabili e riconoscibili, senza ulteriori precisazioni».

vota