Consulenza o Preventivo Gratuito

Elettricità, più 2,9% a marzo

del 14/04/2011
di: La Redazione
Elettricità, più 2,9% a marzo
Sale il prezzo dell'elettricità in Borsa nel mese di marzo, con un +2,9% rispetto a febbraio e un +8,5% rispetto allo stesso mese dello scorso anno.

I volumi di energia elettrica scambiati nel Sistema Italia, pari a 27 milioni di MWh, hanno registrato un calo su base annua del 2,3%, il terzo consecutivo, mentre l'energia scambiata nella borsa elettrica, pari a 15,1 milioni di MWh, si è ridotta del 15,4% rispetto a marzo 2010. È quanto si legge nella newsletter del Gme.

A marzo, spiega la nota, «trovano conferma le tendenze emerse in questo avvio del 2011, con l'offerta di energia elettrica nel Sistema Italia molto alta, ma con gli scambi ancora in flessione su base annua, la terza del nuovo anno. Si consolida la forte crescita tendenziale degli scambi di energia over the counter (+21,6%) e la riduzione della liquidità del mercato, che si è attestata al 55,9%. Il prezzo di acquisto dell'energia elettrica nella borsa italiana (Pun) si è portato a 68,18 euro/MWh, con un aumento di 5,36 euro/MWh (+8,5%) rispetto a marzo 2010».

vota