Consulenza o Preventivo Gratuito

Le novità in arrivo in materia di lavoro

del 23/03/2011
di: Paolo Bettazzi
Le novità in arrivo in materia di lavoro
Detassazione / Decontribuzione dei premi legati alla produttività. Novità in arrivo sugli sgravi contributivi sulla contrattazione di secondo livello, conclusa da poco la campagna per i redditi 2009, si attende a brevissimo l'emanazione del decreto ministeriale attuativo riguardante i redditi 2010. Il decreto ministeriale proporrà con ogni probabilità una leggera flessione delle percentuali di sgravio concesse; le modalità operative per la presentazione delle domande saranno le stesse dello scorso anno. Niente click-day, dunque: la presentazione delle domande avverrà tramite i consueti canali telematici, concedendo alle Aziende tutto il tempo necessario per aderire con ponderazione e precisione al beneficio di legge. È stato chiarito che l'armonizzazione delle agevolazioni contributive e fiscali sulla contrattazione di secondo livello - pur auspicabile nell'ottica generale della semplificazione amministrativa - non sarà possibile a breve, stante la diversa origine legislativa dei provvedimenti e i diversi criteri che ispirano le rispettive discipline incentivanti (per gli sgravi contributivi i tetti fanno riferimento alla retribuzione contrattuale, mentre per la detassazione i tetti si basano su valori assoluti, filtrati dal reddito fiscale del dipendente nel periodo d'imposta precedente).

Nuovi incentivi per l'assunzione dei lavoratori disoccupati. Confermata la proroga per tutto il 2011 degli incentivi per l'assunzione di lavoratori disoccupati e/o destinatari di ammortizzatori sociali in deroga, lo strumento di sostegno all'occupazione, che trova i suoi fondamenti nella legge 223/1991, nei successivi dd.ll. 5/2009 e 191/2009, e infine nell'art.1, comma 31, della legge 220/2010. Sul piano operativo il trasferimento dei benefici di legge dal lavoratore disoccupato verso l'impresa che ne garantisce la rioccupazione è subordinato all'utilizzo della nuova procedura telematica DiResCo (Dichiarazione di Responsabilità del Contribuente), uno dei tanti strumenti che l'Inps mette a disposizione delle Aziende per snellire e fluidificare il dialogo amministrativo fra mondo produttivo ed enti centrali: automatizza la concessione di deleghe e codici di autorizzazione, riduce i tempi morti derivanti dal traffico burocratico, e rende immediatamente accessibili e tracciabili, nel «cassetto previdenziale» dell'Azienda, tutte le informazioni inerenti le domande di incentivo.

Nuova gestione della Cig. Presentata la nuova funzione telematica per l'inoltro delle domande di Cig, il cui varo è previsto per l'inizio di aprile 2011. Le aziende potranno «prenotare» via web le prestazioni di Cig, compilando una domanda estremamente semplificata ed ottenendo in tempo reale un Ticket che sarà subito utilizzabile per dichiarare all'Istituto, via Uniemens, le sospensioni dei lavoratori per Cig ordinaria, Cig straordinaria, Cig in deroga e Contratti di Solidarietà. La domanda telematica potrà essere presentata online, compilando appositi moduli interattivi, oppure trasmettendo - con il proprio Pin – la domanda in formato file XML (le specifiche del file saranno pubblicate entro fine marzo 2011). La nuova procedura telematica per le domande di Cig comporta l'abbandono immediato degli attuali prospetti SR41 e SR42 e farà progressivamente sparire la sezione «Cig Pregressa» dalle denunce Uniemens. Garantirà inoltre il tempestivo aggiornamento della posizione assicurativa dei dipendenti soggetti a sospensione, e migliorerà l'efficienza generale del sistema di protezione dei redditi, soprattutto nei casi in cui l'erogazione delle prestazioni di integrazione salariale è a carico dell'Istituto. Nell'iter della domanda resterà comunque necessaria la fase di autorizzazione finale (completa o parziale) da parte dell'Istituto. Solo ad autorizzazione avvenuta l'Azienda potrà chiedere il rimborso a conguaglio delle integrazioni salariali già anticipate ai dipendenti. A livello tecnico è stato confermato che alcune istanze proposte da Assosoftware sono state accolte da Inps e saranno incluse nel prossimo documento tecnico Uniemens (1.2.1 o 1.2.2). Grazie allo spirito costruttivo che ha sempre caratterizzato la partecipazione di Assosoftware ai tavoli tecnici dell'Inps, è stato confermato che il coinvolgimento delle software house nella preparazione dei provvedimenti tecnici come necessaria e garante di un'adozione fluida, rapida, controllata e generale delle innovazioni tecnologiche proposte.

vota