Consulenza o Preventivo Gratuito

Pubblicità telefonica stop

del 12/03/2011
di: di Antonio Ciccia
Pubblicità telefonica stop
Nuova informativa per gli elenchi telefonici. Il garante della privacy con il provvedimento di prescrizioni del 24 febbraio 2011, in corso di pubblicazione sulla G.U. impone alle società telefoniche di informare i nuovi e i vecchi abbonati sulle nuove modalità da utilizzare per non ricevere telefonate pubblicitarie. Dal 1° febbraio 2011 è partito, infatti, il registro delle opposizioni, al quale è necessario iscriversi per evitare le telefonate indesiderate. Il sistema del registro ha mandato in soffitta il precedente regime, basato sulla scelta di ricevere messaggi promozionali, manifestata con l'apposizione sull'elenco telefonico del simbolo grafico della cornetta. E cioè mentre nel vecchio regime si doveva esprimere la volontà di ricevere telefonate promozionali, e, quindi, nell'elenco veniva pubblicata la cornetta a fianco del nome; ora il solo fatto di apparire nell'elenco autorizza la telefonata, a meno che non ci si iscriva nel registro. L'inversione di rotta rende necessaria una capillare informazione sulle nuove modalità per gli abbonati attuali sia per coloro che attiveranno nuove linee telefoniche. Il garante, quindi, ha messo a punto due modelli di informativa che le società telefoniche dovranno utilizzare e nei quali vengono specificati i cinque modi per potersi iscrivere al Registro (per posta, tramite numero verde, via mail, via fax, direttamente sul sito web della Fondazione Bordoni). Per i futuri abbonati (alla telefonia, fissa e mobile) è previsto un modello da fornire al momento della stipula del contratto. Il modello serve anche per le scelte relative all'elenco: bisogna indicare se si vuole comparire negli elenchi telefonici ed eventualmente con quali dati. Nell'informativa per i nuovi abbonati l'utente è dunque chiamato a decidere se vuole comparire nell'elenco. In caso affermativo deve indicare se vuol fare comparire anche il nome o solo il cognome e può anche chiedere di inserire altri numeri di telefono, anche cellulari. Attenzione se si inseriscono altre linee queste potranno essere utilizzate per chiamate pubblicitarie, salvo che per ciascuna linea si sia chiesta l'iscrizione nel registro delle opposizioni. Si può anche chiedere l'inserimento nell'elenco di altri dati come il titolo professionale o l'attività e chiarire se si acconsente alla ricerca inversa . Ultima scelta è quella di ricevere o meno posta pubblicitaria cartacea al proprio indirizzo (in questo caso comparirà sull'elenco il simbolo della bustina. Segue l'avvertenza sulle modalità di iscrizione al registro delle opposizioni. Il secondo modello è relativo ai vecchi abbonati, gli utenti lo riceveranno alla prima occasione utile di contatto, abbinato a un rendiconto o a fatture o ad altre comunicazioni. Il modello specifica che l'abbonato ha sempre diritto di cancellarsi dagli elenchi telefonici.

Tutte e due le informative devono essere disponibili tramite i siti web degli operatori. Una volta compilate le informative queste confluiranno nei nuovi elenchi telefonici, che cambiano faccia: nelle pagine non troveremo, infatti, più il simbolo grafico della cornetta. Il mancato rispetto delle prescrizioni comporta sanzioni da un minimo di 30 mila ad un massimo di 180 mila euro, che potranno raggiungere i 300 mila euro.

vota