Consulenza o Preventivo Gratuito

Associazioni, il fisco dà più tempo

del 25/02/2011
di: di Roberto Rosati
Associazioni, il fisco dà più tempo
Le associazioni hanno tempo fino al 31 marzo 2011 per presentare il modello Eas. Il termine è stato infatti così differito dal dl 225/2010 (cosiddetto milleproroghe).

Lo ricorda l'agenzia delle entrate con la circolare n. 6 del 24 febbraio 2011, che puntualizza inoltre che debbono considerarsi validi i modelli presentati anteriormente alla data di entrata in vigore del citato dl, anche se oltre i termini precedenti.

L'adempimento, previsto dal dl 185/2008 e regolato dal provvedimento di attuazione dell'agenzia delle entrate del 2 settembre 2009, fruisce infatti della proroga in quanto le relative norme figurano tra quelle richiamate nell'allegato al dl 225.

Si tratta, ricorda la circolare, dell'obbligo di comunicare all'agenzia delle entrate dati e notizie rilevanti ai fini fiscali, mediante apposito modello, introdotto per finalità di controllo a carico degli enti privati non commerciali di tipo associativo che si avvalgono del regime previsto dall'art. 148 del Tuir e dall'art. 4, quarto comma, del dpr 633/72. Con il provvedimento attuativo, l'agenzia aveva stabilito che il modello dovesse essere presentato, per gli enti già costituiti al 29 novembre 2008, entro il 30 ottobre 2009, mentre per gli enti costituitisi successivamente entro sessanta giorni dalla data di costituzione, ma comunque non prima del 30 ottobre 2009.

Il termine è stato poi differito, da ultimo, al 31 dicembre 2009.

Per effetto del dl 225, osserva la circolare, i termini per la presentazione del modello Eas sono così fissati:

- entro il 31 marzo 2011, per gli enti già costituiti alla data di entrata in vigore

del dl 185/2008 (29 novembre 2008)

- entro il 31 marzo 2011, per gli enti costituitisi dopo l'entrata in vigore del dl 185/2008, qualora il sessantesimo giorno dalla costituzione scada prima del 31 marzo 2011;

- entro sessanta giorni dalla data di costituzione, per gli enti per i quali il termine di sessanta giorni dalla costituzione scada a decorrere dal 31 marzo 2011.

A regime, per i nuovi enti, è confermato l'obbligo di presentare il modello entro sessanta giorni dalla costituzione.

La circolare precisa che, in considerazione della proroga al 31 marzo 2011, si considerano tempestivamente presentati i modelli già trasmessi prima dell'entrata in vigore del dl 225/2010, ancorché tardivi in base ai previgenti termini. fatti salvi i casi di variazione dei dati precedentemente comunicati.

Per le modalità di presentazione, infine, valgono le disposizioni del provvedimento del 2 settembre 2009.

vota