Consulenza o Preventivo Gratuito

Nei primi sei mesi del 2010 l'arretrato civile è calato del 4% (stabili le pendenze penali)

del 19/01/2011

Nei primi sei mesi del 2010 l'arretrato civile è calato del 4% (stabili le pendenze penali)

Cala l'arretrato dei processi civili. Nei soli primi sei mesi del 2010 il numero dei procedimenti è diminuito del 4 per cento: dai 5.826.440 processi pendenti alla fine di dicembre 2009 si è passati ai 5.600.616 di giugno 2010 (223.824 processi in meno). Ha fornito tali dati il ministro della giustizia, Angelino Alfano nel corso della relazione annuale sullo stato dell'amministrazione della giustizia pronunciata ieri nell'aula del Senato. Alfano ha rivendicato i “molti risultati raggiunti dal governo”, citando quello in campo civile come “il risultato più roseo di ogni aspettativa ottimistica”. Si tratta di un' “inversione della tendenza” rispetto a quello che è stato il trend negli ultimi 30 anni, ha commentato il guardasigilli. Nel settore penale, si registra invece una “stabilità delle pendenze”, che hanno fatto registrare “un modesto incremento” tra la fine del 2009 e il 30 giugno 2010 (da 3milioni e 290mila a 3milioni 335mila). “E' il segno evidente”, ha ammesso Alfano, “della necessità di una maggiore incisività degli interventi sul processo penale che dovrà essere espressa nella seconda metà della legislatura”. Il guardasigilli ha comunicato inoltre, che nello scorso anno, sono state in tutto 59 le azioni disciplinari nei confronti di magistrati avviate dal ministero della giustizia. Tra le violazioni contestate, ha ricordato Alfano, “gravi e reiterati ritardi nel deposito delle motivazioni delle sentenze che talvolta hanno determinato inaccettabili scarcerazioni di pericolosi criminali per decorrenza dei termini di custodia cautelare". Il guardasigilli ha proseguito proponendo una “agenda alternativa che ritengo”, ha spiegato, e cioè del non“possa essere ampiamente condivisa e che vede tra gli obiettivi da raggiungere lo smaltimento dell'arretrato civile, la riforma della magistratura onoraria, la riforma delle associazioni non lucrative cioè del non profit, senza certo abdicare sulla riforma delle intercettazioni e su quelle costituzionali, ma quelle non ritengo che possano essere ampiamente condivise”.

news selezionata da ItaliaOggi

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c