Consulenza o Preventivo Gratuito

Il comitato per il monitoraggio Piano Casa

del 21/12/2010

Il comitato per il monitoraggio Piano Casa

Il Piano Casa procede il suo iter con l’insediamento del Comitato Paritetico per il monitoraggio del programma nazionale di edilizia abitativa, approvato con Dpcm del 16/07/2009, con il compito di monitorarne l’attuazione, suggerire nuove modalità di intervento. L’organismo è formato da rappresentanti di Ministeri, Anci, Upi e Regioni con il compito di verificare il programma di edilizia abitativa Il sistema individuato dal Piano si articola in tre aree, che comprendono a loro volta una o più linee di intervento.
La prima è diretta a incentivare l'intervento degli investitori istituzionali e privati attraverso una rete costituita da un fondo nazionale e da fondi immobiliari locali. La gara per la scelta della Sgr cui affidare 140 milioni di euro di fondi è stata aggiudicata provvisoriamente alla CDP Investimenti SGR della Cassa depositi e prestiti che ha già approvato il progetto Parma Social Housing.
La seconda area è diretta a finanziare l'edilizia residenziale pubblica di proprietà degli ex IACP e degli enti locali con un investimento di oltre 197 milioni di euro. Con tale intervento sono stati finanziati 5.047 nuovi alloggi e, ad oggi, Lombardia, Friuli-Venezia Giulia e Umbria hanno avviato attività per un importo pari al 60% del finanziamento complessivo. Veneto, Emilia-Romagna e Toscana hanno avviato interventi per il 30%del finanziamento.
La terza area si occupa degli altri interventi da attivare con gli accordi di programma Stato-Regioni nel limite di risorse disponibili pari a 377,8 milioni di euro. Il decreto di ripartizione delle risorse tra le Regioni è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 7 maggio 2010.
Ad oggi sono stati istruiti, e saranno esaminati nella prossima seduta del Cipe, gli accordi con le regioni Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Molise, Campania, Veneto, Umbria e con la Provincia Autonoma di Trento. Si tratta di 7.954 alloggi (6.701 nuove costruzioni, 1.142 tra ristrutturazione e recupero e 111 acquisti). Sono prossimi alla conclusione e al successivo esame del Cipe gli accordi con Liguria e Sardegna.

a cura della Redazione

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati