Consulenza o Preventivo Gratuito

Collegato lavoro: conciliazione facoltativa

del 29/11/2010

Collegato lavoro: conciliazione facoltativa

Il tentativo di conciliazione presso le Direzioni provinciali del lavoro, fino ad oggi obbligatorio in caso di controversie individuali di lavoro, diventa facoltativo sia nel settore privato che in quello pubblico. Questa la normativa contenuta nel Collegato Lavoro, in vigore dallo scorso 24 novembre, su cui il Ministero del lavoro e delle politiche sociali ha fornito le prime istruzioni operative con apposita circolare. In particolare, viene precisato che per le istanze già presentate presso le Direzioni provinciali del lavoro, giacenti alla data di entrata in vigore del Collegato lavoro, si applicano le procedure previste prima del 24 novembre; per le istanze presentate in base alla previgente normativa, le commissioni dovranno informare le parti sulla intervenuta non obbligatorietà del tentativo di conciliazione, sia nel caso che abbiano già convocato le parti, sia che non abbiano ancora fissato la data di convocazione.
Sullo svolgimento del tentativo, la Circolare illustra che a seguito della richiesta regolarmente inviata o presentata a far data dal 24 novembre, si attiva una procedura con tempi presatabiliti: entro 20 giorni dalla richiesta può aversi l’eventuale deposito della memoria di controparte con le controdeduzioni; entro 10 giorni da tale memoria le parti devono essere convocate dinanzi alla Commissione o sottocommissione; entro 30 giorni dalla convocazione delle parti deve svolgersi il tentativo di conciliazione.

a cura della Redazione

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati