Consulenza o Preventivo Gratuito

Diritto al futuro: un sostegno ai giovani per lavoro, casa e studio

del 25/11/2010

Diritto al futuro: un sostegno ai giovani per lavoro, casa e studio

216 milioni di euro, che diventano 300 grazie al cofinanziamento pubblico e privato: prende il via con questa dotazione, l'iniziativa “Diritto al futuro” rivolta a tutti i giovani, a sostegno del lavoro, della casa, dello studio e promossa dal ministro della Gioventù Giorgia Meloni. La misura prevede nel dettaglio:

  • un bonus di 5mila euro all’azienda assume a tempo indeterminato un giovane disoccupato o precario con meno di 35 anni e con figli;
  • l’accesso al mutuo per le giovani coppie under 35 con contratti atipici; con l’obiettivo di;
  • un prestito garantito per gli studenti meritevoli;
  • un’alleanza tra risorse pubbliche e private per investire sul talento giovanile, anche promuovendo l’avvio di nuove imprese, con particolare riguardo ai settori dell’ecoinnovazione e dell’innovazione tecnologica;
  • 20 campus dedicati ai migliori laureati, far incontrare domanda e offerta di lavoro, orientare i giovani nelle scelte che possono dare maggiori opportunità occupazionali;
  • accordi con regioni e province.

Obiettivi del progetto creare 10 mila posti di lavoro a tempo indeterminato per i genitori e offrire garanzie bancarie e permettere l’acquisto della prima casa alle coppie genitori, sostenere gli studenti migliore e promuovere nuove attività imprenditoriali in settori innovativi.
Cinque misure - ha dichiarato il ministro Meloni - per dire alle attività produttive che investire in questa generazione conviene e per dire ai giovani italiani che la politica non li considera semplicemente dei bamboccioni. Non si tratta di assistenzialismo generalizzato perché sono misure che hanno bisogno dell’impegno e della responsabilità dei ragazzi per essere attivate, affinché ciascun ragazzo possa avere un’opportunità indipendentemente dalla condizione dalla quale proviene". Allo studio anche l’introduzione di un'imposta unica per l’avvio di nuove imprese del 10% per tre anni, al posto di tutte le altre imposte.

a cura della Redazione

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c