Consulenza o Preventivo Gratuito

Scontrino fiscale, niente sconti

del 18/11/2010

Scontrino fiscale, niente sconti

In caso di mancata emissione di ricevuta o scontrino fiscale la licenza può essere temporaneamente sospesa anche se il contribuente ha pagato un quarto dell'importo della sanzione entro 60 giorni.
Lo ha sancito la Corte di cassazione che, con la sentenza n. 22976 del 12 novembre 2010, ha accolto tutti i motivi del ricorso del fisco contro un commerciante di Napoli, consolidando un orientamento inaugurato due anni fa secondo cui “in tema di sanzioni amministrative per violazione di norme tributarie, secondo il consolidato orientamento di questa, l'art. 12, comma 2, del dlgs. 18 dicembre 1997, n. 471, il quale prevede la sospensione della licenza o dell'autorizzazione all'esercizio ovvero dell'esercizio dell'attività medesima nel caso in cui siano state accertate nel corso di un quinquennio tre distinte violazioni dell'obbligo di emettere la ricevuta o lo scontrino fiscale, ha carattere speciale rispetto alla norma generale contenuta nell'art. 16, comma 3, del dlgs. 18 dicembre 1997, n. 472, con la conseguenza che l'irrogazione di detta sanzione non è impedita dalla definizione agevolata prevista da quest'ultima disposizione”.

a cura della Redazione

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c