Consulenza o Preventivo Gratuito

Linee guida Ue sugli Ogm

del 15/11/2010

Linee guida Ue sugli Ogm

L'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) ha pubblicato una versione aggiornata del documento orientativo per la valutazione del rischio ambientale derivante da piante geneticamente modificate, che riflette i dati scientifici più avanzati disponibili in campo. Nel documento orientativo sono stati aggiornati sette punti specifici che occorre affrontare durante la valutazione dell'impatto ambientale di una pianta GM. Questi riguardano in particolare la persistenza e l'invasività della pianta GM, considerando il possibile trasferimento dei geni da pianta a pianta; la probabilità e le conseguenze del trasferimento di geni dalla pianta ai microorganismi; la potenziale evoluzione della resistenza negli organismi bersaglio; i potenziali effetti sugli organismi non bersaglio; i processi biogeochimici, come i cambiamenti nella composizione del terreno, nonché il potenziale impatto delle tecniche di coltivazione, gestione e raccolta della piante GM. “Tale documento è in linea con la mia richiesta, indirizzata alla stessa Autorità, di rafforzare le iniziative riguardanti la valutazione prospettica e sistematica degli effetti sulla salute umana e animale legati al consumo di organismi geneticamente modificati (OGM)” ha commentato il Ministro della salute Ferruccio Fazio. “Auspico ora che tutti i soggetti che hanno presentato una richiesta di autorizzazione all'Unione europea seguano attentamente le Linee guida che specificano il tipo di dati e le informazioni da produrre, al fine di poter valutare compiutamente la sicurezza di una pianta geneticamente modificata”.

a cura della Redazione

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c