Consulenza o Preventivo Gratuito

Controversie civili: mediazione obbligatoria da marzo

del 11/11/2010

Controversie civili: mediazione obbligatoria da marzo

Da marzo 2011 per risolvere le controversie civili nei procedimenti ordinari che si svolgono nelle aule dei tribunali diventerà obbligatorio avvalersi di un importante strumento alternativo, la mediazione, finora prevista solo come facoltativa. La mediazione è l’attività professionale svolta da un terzo imparziale e finalizzata ad assistere due o più soggetti sia nella ricerca di un accordo amichevole per la composizione di una controversia, sia nella formulazione di una proposta per la risoluzione della stessa. Può svolgersi presso enti pubblici o privati che sono iscritti nel registro tenuto presso il Ministero della Giustizia e che erogano il servizio di mediazione nel rispetto della legge, del regolamento ministeriale e del regolamento interno di cui sono dotati, approvato dal Ministero. Questo strumento, tuttavia, ancora poco conosciuto dai cittadini, è in grado di rendere decisamente più rapidi i tempi della giustizia civile e di incidere fortemente sullo smaltimento dell'enorme arretrato di cause civili, che attualmente ammonta a circa 5,5 milioni di procedimenti pendenti. Maggiori approfondimenti saranno disponibili sulle pagine del sito internet ministeriale, all'indirizzo www.giustizia.it.

a cura della Redazione

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c